Un euro per attraccare nel paradiso di Cala Mariolu

Il sindaco di Baunei: richiesta per sostenere i costi sia ambientali che di servizio

BAUNEI. «Questa è una giornata storica: oggi entra in vigore il ticket di un euro e si chiude la corsia di lancio per i natanti». Bastano poche parole per sancire il nuovo corso di Cala Mariolu, una delle perle del Golfo di Orosei, che da ieri è accessibile solo dietro pagamento di un contributo obbligatorio. Le pronuncia Sergio Porcu, dipendente dell’associazione Club di prodotto-costa di Baunei mentre, si affanna sul pontile per assistere i barconi durante le delicate manovre di ormeggio.



Chiunque arrivi in spiaggia, sia che si trovi a bordo di motobarche, motoscafi o gommoni, dovrà pagare un euro per l’utilizzo del pontile. Sergio, che da anni si occupa di vigilanza e assistenza in questo tratto della costa orientale, ha già pronta tutta la documentazione da distribuire ai turisti. «C’è un biglietto cumulativo per le compagnie e per i gommoni con skipper che dovranno indicare il numero di persone e poi c’è quello individuale riservato a chi arriva con natanti in affitto o con imbarcazioni proprie» sottolinea trafelato, mentre dà indicazioni, spiega a le nuove norme e tiene il conto delle persone in entrata e in uscita.

Intanto il suo collega Marco Foddis, gli dà una mano con i barconi e nel contempo, armato di fischietto, vigila sulla sicurezza dei tantissimi bagnanti. Qualche decina di metri più avanti Mauro Moro orchestra, sotto il sole cocente, il continuo e intenso andirivieni dei natanti nella corsia di lancio. Per lui è l’ultima giornata alle prese con le delicate operazioni di sbarco di decine e decine d imbarcazioni. Alle 17 i guardiani del mare di Baunei rimuovono le boe che delimitano la corsia e chiudono l’accesso: l’iniziativa non solo amplierà l’area riservata alla balneazione ma agevolerà anche la riscossione del ticket e il contingentamento delle persone che quotidianamente arrivano a Ispuligidenie (il nome baunese della splendida spiaggia) e che già dallo scorso anno non possono essere più di mille contemporaneamente. Chi vorrà godere delle meraviglie di Mariolu dovrà pagare, dunque. Ma il contributo obbligatorio, che sostituisce l’obolo volontario versato negli anni scorsi da bagnanti, è stato salutato con favore praticamente da tutti.

La svolta, annunciata da un’ordinanza del sindaco di Baunei, Salvatore Corrias, ha ricevuto il plauso degli immancabili tedeschi, dei francesi e persino di qualche russo.

Non mancano ovviamente gli italiani come Antonella che arriva da Trento e non ha avuto nessuna remora a sborsare l’euro aggiuntivo, anzi. «Condivido pienamente questa iniziativa. La ritengo una splendida idea che consente di avere dei servizi migliori e sommata al numero chiuso consente di tutelare l’ambiente. Vale la pena spendere un euro in più per stare un giorno in paradiso» dice la donna mentre con la famiglia si gode una giornata indimenticabile, distesa al sole nella spiaggia di ciottoli bianchi. «Questa – sottolinea il sindaco Corrias - è una novità dirompente, frutto di una scelta concertata con il Demanio che accorda al Comune di Baunei la richiesta di un contributo per garantire la copertura dei costi di gestione del pontile».

Corrias rafforza il concetto. «Vorrei che fosse chiaro: non si paga il ticket per la spiaggia ma per poter usare il pontile. Una struttura di questo tipo – osserva il primo cittadino - ha costi di gestione e di manutenzione perché esposta alle intemperie».

Si tratta dunque di una richiesta finalizzata a sostenere anche altri costi, ambientali e non, come la pulizia dell’arenile e l’assistenza ai bagnanti. «Ritengo che questo modello possa funzionare. La nostra scelta – conclude il sindaco di Baunei che ha fatto della tutela ambientale della costa uno dei suoi cavalli di battaglia - rientra nell’ambito di una pianificazione strategica che comprende tutti gli arenili sia perché c’è già in vigore il Piano di utilizzo dei litorali sia perché, a breve, ci sarà il piano di gestione del Sic presente nell'area».
 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes