Opere d’arte e sport, al via l’alleanza con Monaco

Confindustria avvia con il Principato una serie di scambi per la promozione del territorio

CANNIGIONE. Ambiente, turismo e cultura. “Noblesse oblige” e spesso rappresenta un’opportunità. La collaborazione tra la Confindustria centro nord Sardegna e il Principato di Monaco diventa così un importante veicolo di promozione per l’Isola. Un’anteprima che è andata in scena giovedì sera all’hotel Villa del Golfo Lifestyle Resort di Cannigione, per la presentazione della campagna di comunicazione del Principato di Monaco: “Green is the New Glam”. Con un’altra gustosa anticipazione. Da febbraio a maggio 2020 la mostra “Donna o Dea. Le raffigurazioni femminili nella preistoria e protostoria sarda” del museo archeologico di Cagliari sarà ospitata nel Museo di antropologia preistorica di Monaco. Il ruolo della donna sarda nel corso della storia unirà Sardegna e Principato. All’interno di una strategia che vede al centro della scena scambi economici e sociali. Anche lo sport avrà il suo ruolo, con il Pevero Golf Club che presto potrebbe essere lo scenario di un torneo a livello internazionale nel segno dell’alleanza sardo monegasca.

Le relazioni. «L’ambasciatore del Principato di Monaco in Italia sarà a Cagliari il 14 e ad Olbia il 15 settembre – annuncia Roberto Bolognese, console onorario del Principato in Sardegna – Stiamo per nominare dei nuovi ambasciatori del turismo d’affari anche nel nord Sardegna, perché Sardegna e Principato di Monaco condividono tanti progetti». Ad iniziare dalla filosofia “Green is the New Glam”, un marchio in arrivo da Montecarlo, che unisce lusso ed ecosostenibilità, turismo responsabile e glamour, nei soli due chilometri quadrati che fanno di Monaco il secondo Stato più piccolo al mondo. Con molte attività che si basano sul turismo “green”, che riguardano in particolare la biodiversità, la gestione delle risorse naturali e la riduzione dei gas nocivi per l'ambiente.


Confindustria. «Siamo onorati di essere stati coinvolti, puntiamo a una collaborazione la più fruttuosa possibile – ha sottolineato Giuseppe Ruggiu, presidente di Confindustria Centro Nord Sardegna – Oggi mi sono vestito di verde in onore dei nostri cugini d’Oltralpe e di blu, perché penso che la Gallura rappresenti dei colori del mare fantastici, abbia delle infrastrutture turistiche d’eccellenza e una ricettività di alto livello. Opportunità che si devono coniugare con il mare, attraverso, per esempio, i Parchi e le Aree marine protette, rispettando la natura. Un veicolo importante per acquisire nuove forme di turismo». Turismo e cultura, come conferma l'ambasciatrice del turismo d'affari del Principato di Monaco, Cristina Muntoni. «Mettiamo in sinergia persone ed esperienze, non si tratta di un semplice trasloco della mostra – spiega la Muntoni – Intorno al ruolo della donna nella storia uniamo Montecarlo e la Sardegna, due mondi, per un’occasione di incontri e scambi». «È un onore poter essere qui, in Costa Smeralda, un luogo che condivide con noi l’eccellenza della sua offerta turistica e un livello di accoglienza che lo rendono famoso nel mondo», ha ribadito infine Eric Marsan, direttore marketing ufficio turismo Monaco. L’alleanza è servita.


 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes