Domenica infernale: 26 incendi in Sardegna

L'allerta resta alta nell'isola: battaglia impegnativa per spegnere sei vasti roghi

CAGLIARI. Le alte temperature registrate in Sardegna e il vento hanno alimentato incendi in tutta l'Isola. Ben 26 i roghi scoppiati, 6 quelli che in cui è stato necessario l'intervento dei mezzi aerei della flotta regionale. Un incendio è divampato a Ruinas, nell'Oristanese. Due elicotteri, tra i quali il Super Puma, hanno lanciato bombe d'acqua , in località Pranu Samugheo per dare manforte alle squadre a terra impegnate a domare il rogo. Sempre in provincia di Oristano è divampato un rogo a Busachi. Per domarlo è stato necessario l'intervento di tre elicotteri.

Fiamme anche nel Sulcis, e in particolare in località Is Condutteddus a Iglesias. Anche in questo caso per aiutare le squadre a terra composte da Protezione civile, Corpo forestale e volontari è stato richiesto l'intervento di un elicottero. Ben tre, invece, gli incendi scoppiati a Fonni. Distrutti oltre venti ettari di bosco e alberi. Per domarlo sono intervenuti anche due elicotteri e un Canadair.

Sabato una squadra dei vigili del fuoco è stata investita da una 'bomba' d'acqua lanciata da un elicottero impegnato nelle operazioni di spegnimento di un incendio scoppiato nella zona di Lotzorai. I pompieri sono stati visitati in ospedale e per fortuna non hanno riportato ferite. L'emergenza incendi non è ancora finita. La Protezione civile regionale ha emesso per oggi 5 agosto un nuovo bollettino che prevede allerta alta in tutta la Sardegna centro occidentale e media nelle altre zone dell'Isola.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes