Originum, il marketing che valorizza le eccellenze

Olbia, presentata la campagna promozionale studiata da Regione e Cipnes Quattro filiere in evidenza: agnello, carciofo spinoso, olio d’oliva e zafferano

OLBIA . Chi parte in vacanza cerca le bellezze della natura ma anche le prelibatezze da mettere sotto i denti. Il turismo delle esperienze enogastronomiche ormai ha quasi la stessa importanza del turismo dei luoghi. Ma in Sardegna le cose ancora non vanno per il verso giusto, visto che l’80 per cento del prodotto immesso sul mercato non è regionale. Consapevoli di questo fatto, l’assessorato regionale all’Agricoltura, l’agenzia Laore e il Cipnes Gallura hanno appena messo a punto “Originum”, una campagna di marketing territoriale che come obiettivo ha proprio quello di promuovere la distribuzione delle filiere delle eccellenze made in Sardegna e insieme a loro l’intera destinazione. Sono quattro le filiere al centro della campagna: agnello sardo Igp, carciofo spinoso di Sardegna Dop, olio extravergine di oliva di Sardegna Dop e zafferano di Sardegna Dop. Di tutto questo se ne parlerà in un incontro in programma il 13 settembre a Porto Cervo Marina negli spazi di Insula, la piattaforma di marketing territoriale del Cipnes.

Sardegna da promuovere. Regione, Laore e Cipnes hanno stretto un’alleanza con le quattro filiere protagoniste di “Originum”. Una campagna che nasce con lo scopo di raccontare le produzioni sarde e, in particolare, promuovere il consumo delle produzioni di qualità certificate nelle strutture ricettive dell’isola. «Il progetto si focalizza sulle filiere identitarie storiche – spiega Massimo Masia, project manager di Insula –. Ormai c’è una migrazione dei flussi dal turismo dei luoghi a quello delle esperienze. In realtà, però, in Sardegna vengono distribuiti prodotti in gran parte non regionali. Quindi l’obiettivo è creare una congiunzione tra domanda e offerta». Sulla stessa linea Luigi Cau e Gianni Ibba, che hanno rappresentato l’agenzia Laore e l’assessorato regionale all’Agricoltura, Pier Paolo Fiori, per il consorzio zafferano di Sardegna, Roberto Luciano, per i consorzi del carciofo spinoso e dell’olio extravergine, e Alessandro Mazzette, direttore del Consorzio agnello sardo Igp. Incontro a Porto Cervo. Il progetto «Originum», dopo la presentazione alla stampa, sarà ufficialmente lanciato venerdì 13 settembre a Porto Cervo Marina, negli spazi sia interni che esterni della piattaforma Insula. Dalle 19 alle 20 si terrà la tavola rotonda, moderata da Augusto Ditel, che girerà attorno a tre temi: le filiere produttive di qualità certificata, i mercati potenziali e le strategie di sviluppo, lo sviluppo di un programma di marketing territoriale. Parteciperanno gli assessori regionali all’Agricoltura e al Turismo, Gabriella Murgia e Gianni Chessa, i rappresentanti dei quattro consorzi, il presidente di Federalberghi Paolo Manca e Massimo Masia, direttore della divisione agrifood del Cipnes. La serata proseguirà poi con uno show cooking elaborato con le produzioni delle quattro filiere e con l’evento «Sardegna tra moda e tradizione».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes