«Condivisione sulle risorse Ue»

«La partecipazione attiva delle parti sociali alle scelte riguardanti le risorse europee non solo è un’esigenza condivisa, ma corrisponde ad una precisa volontà della Giunta Solinas». L’assessore...

«La partecipazione attiva delle parti sociali alle scelte riguardanti le risorse europee non solo è un’esigenza condivisa, ma corrisponde ad una precisa volontà della Giunta Solinas». L’assessore della programmazione Giuseppe Fasolino rassicura così Confindustria, Cgil, Cisl e Uil che in una lettera hanno manifestato i propri dubbi sulla possibilità di rispettare i tempi del confronto nel tentativo di evitare ritardi nell’approvazione dei programmi comunitari 2021-2027. Fasolino afferma che la giunta «apprezza la volontà propositiva e il contributo sostanziale di idee delle parti sociali ed è pronta a entrare già nella fase operativa attraverso la cabina di regia della programmazione unitaria coordinata dal presidente Solinas, attivando un confronto a tutto campo non solo con riferimento alle risorse europee, ma, in un’ottica unitaria, anche per l’individuazione delle priorità della prima legge finanziaria di questa legislatura». L’assessore afferma che si vogliono coinvolgere forze sociali e territori nella redazione del Prs, nella consapevolezza che «il successo della scelte politiche è direttamente proporzionale alla condivisione e alle coesione sociale che saremo capaci di costruire intorno ad esse, garantendo un approccio unitario e condiviso non solo rispetto alla definizione delle strategie regionali di fondo, ma assicurando il coinvolgimento diretto delle parti sociali».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes