Coronavirus, in Sardegna 100% dei posti a sedere su treni e bus

Uno dei dei nuovi treni veloci acquistati dalla Regione Sardegna

Lo prevede l'ordinanza del presidente Solinas prorogata il 31 luglio scorso

CAGLIARI. In Sardegna, già dal 15 luglio scorso, è consentita l'occupazione del 100% dei posti a sedere nei mezzi del trasporto pubblico locale. Lo prevede un'ordinanza del presidente della Regione Christian Solinas, poi prorogata il 31 luglio. Quindi nessun distanziamento di sicurezza a bordo di autobus urbani ed extraurbani, sui treni e nelle metropolitane ma anche in auto e in taxi. Nella stessa ordinanza è ripristinata su tutto il territorio regionale la programmazione ordinaria dei servizi di linea e non di linea erogati dalle aziende di trasporto pubblico locale (Tpl) su gomma, ad esclusione di quelli scolastici. (ANSA)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes