Proroga del piano casa e interpretazione del Ppr: il governo impugna

Il premier Conte a Cagliari con il governatore Solinas

Le due leggi regionali secondo l'esecutivo "invadono le competenze statali"

ROMA. Proroga del Piano casa e modifiche al Ppr nel mirino del governo nazionale. Il provvedimento era nell'aria, ma rappresenta comunque uno smacco per la Regione. Il governo ha deciso di impugnare la legge della Regione Sardegna che proroga al 31 dicembre la scadenza dei termini del Piano casa.

L'articolo 1 (e unico) della legge 17 del 24 giugno secondo il governo "eccede dalle competenze statutarie, in violazione dell'articolo 3 dello Statuto speciale della Regione, e invade la potestà legislativa esclusiva dello Stato in materia di tutela del paesaggio".

Nella stessa seduta di venerdì il consiglio dei ministri ha anche deciso di impugnare la legge della Regione Sardegna numero 21 del 13 luglio sulle "Norme di interpretazione autentica del Piano paesaggistico regionale".

Secondo il Governo "l'articolo 1, riguardante il piano paesaggistico, viola gli articoli 9, 97 e 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione, che riserva alla competenza statale la tutela dell'ambiente e del paesaggio".

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes