Storia eterna, i santuari di pietra: Nuraghe Òrolo

Nuraghe Òrolo

I nuragici erano popolo fiero, affascinante e misterioso. Un popolo che abitava la Sardegna antica e che ha lasciato evidenti e straordinarie tracce del suo passaggio. La civiltà nuragica ha scolpito la sua storia nel tempo e nelle pietre: pietre che la raccontano, in forma di nuraghi e fonti sacre

Bortigali – strada SS 131, dir. Mulargia. Un nuraghe trilobato, preservato dallo scorrere dei secoli, guardiano d’uno spazio vasto che dalla Marghine guarda sino al Gennargentu ed oltre ancora. Imponente la torre centrale su due piani che svetta verso il cielo (circa 15 mt), cardine di una struttura architettonica complessa. Ai lati della torre principale, altre due completavano un quadro in cui, degna di nota, è la scala all’interno della muratura. Il nuraghe Òrolo, attorno al quale esisteva un intero villaggio, rappresentava un punto di riferimento per un territorio ricco di testimonianze arrivate a noi sin dal passato. Testimonianze legate all’operosità di un popolo che abitava e lavorava quella terra fertile. Ci si può arrivare in macchina - con svincolo sulla SS 131 - o attraverso apposito sentiero.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes