Una lettera per chiedere scusa ai figli

Quartucciu, trovata dai carabinieri dopo l’omicidio-suicidio dell’anziana coppia

QUARTUCCIU. Una lettera di poche frasi per chiedere perdono e spiegare il suo drammatico gesto ai tre figli: lo ha lasciato Antonio Pisu, 84 anni, che venerdì pomeriggio ha ucciso con una fucilata la moglie Giuseppina Picciau (81 anni) e poi si è tolto la vita usando la stessa arma. I carabinieri della compagnia di Quartu, diretti dal maggiore Valerio Cadeddu, e quelli del Ris del comando provinciale di Cagliari, hanno trovato il manoscritto in un mobile dell’abitazione di Quartucciu e hanno avuto così conferma di quanto già sembrava abbastanza evidente dai primi riscontri sulla scena della tragedia. L’anziano ha sparato alla moglie e poi si è suicidato.

Una tragedia che ha origine nelle precarie condizioni di salute di entrambi: lui con un tumore al colon che, a parere dello stesso pensionato, si stava ripresentando dopo alcuni anni durante i quali la malattia sembrava fosse stata sconfitta grazie alle cure; lei affetta da una grave forma di demenza senile e non più autosufficiente. Erano accuditi da una badante di nazionalità ucraina. Due dei tre figli vivono abbastanza distanti: solo Felice vive anche lui a Quartucciu e andava a trovarli continuamente, mentre Teresina risiede a Tortolì e Fabio a Roma.

Antonio Pisu aveva ultimamente maturato la convinzione che con il temuto ritorno del male per lui la vita stesse volgendo verso la fine (a giorni avrebbe dovuto effettuare una Tac prescritta dai medici) e non ha voluto lasciare l’amata moglie nelle condizioni in cui era da anni: ha scelto di andarsene assieme a lei da una vita che li aveva visti insieme felici per oltre 50 anni.

Venerdì pomeriggio il tragico epilogo: la badante si trovava in un’altra stanza, la moglie assopita nella poltrona nella cucina soggiorno. L’84enne ha imbracciato la doppietta che deteneva legalmente e ha sparato da distanza ravvicinata sulla moglie, poi ha fatto altrettanto contro se stesso. Domani sarà eseguita l’autopsia, ma sotto l’aspetto investigativo il caso è chiuso.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes