Covid in Sardegna, anche i medici di base in campo per vaccinare gli over 80

L'assessore regionale alla Sanità Nieddu annuncia che un accordo è stato finalmente raggiunto

CAGLIARI. Si è concluso l’incontro con le rappresentanze dei medici di medicina generale e di continuità assistenziale per definire le modalità di un loro coinvolgimento nella campagna di vaccinazione anti-covid.

“Un incontro positivo – dichiara l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu – in cui abbiamo raggiunto un accordo preliminare per l’intervento dei medici di famiglia e le guardie mediche in questa fase, per la vaccinazione degli ultraottantenni. Siamo sicuri che le modalità concordate potranno dare un contributo prezioso alla campagna in corso. Le due categorie parteciperanno alla somministrazione delle dosi sia nei centri di vaccinazione, sia a domicilio per i pazienti allettati o che per ragioni diverse si dovessero trovare nell’impossibilità di raggiungere le strutture sanitarie indicate per le vaccinazioni. Un aspetto importante, quest’ultimo, che va incontro alle esigenze delle categorie più fragili. Il vaccino è un’opportunità irrinunciabile contro la pandemia e un diritto di tutti i sardi e nessuno sarà lasciato indietro”.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes