Che fatica essere donne libere senza stereotipi

Da che mondo è mondo, la società è stata sempre piena di stereotipi. Ci sono state notevoli evoluzioni di pensiero, ma spesso ci portiamo dietro degli strascichi di mentalità molto antiquate che...

Da che mondo è mondo, la società è stata sempre piena di stereotipi. Ci sono state notevoli evoluzioni di pensiero, ma spesso ci portiamo dietro degli strascichi di mentalità molto antiquate che fanno fatica a scomparire e sull'universo femminile ne esistono ancora tanti. La donna, così affascinante, mutevole, complicata, portatrice e custode del miracolo della vita, ha dovuto subire moltissime vessazioni ed è stata oggetto di pregiudizi. Fortunatamente ha riconquistato a fatica la maggior parte dei suoi diritti, con il diritto di voto, con la scelta del compagno, con il diritto all'aborto e al divorzio, con la possibilità di occupare posizioni di rilievo nei posti di lavoro, nella politica ...Eppure, spesso viene ancora additata se desidera occupare ruoli diversi da quelli di moglie e madre. Quando si parla di donne, si tende a vederle come figure gentili e amorevoli, eleganti nei modi e nel portamento, con un comportamento e un modo di parlare misurato. C'è ancora chi si scandalizza se una donna conduce una vita sessuale libera mentre gli uomini che hanno diverse esperienze vengono ritenuti "uomini veri ". Spesso sono le donne stesse e non solo gli uomini a giudicare in modo errato le appartenenti al loro stesso sesso. Giudicano con cattiveria e malcelata invidia, donne bellissime ed intelligenti che riescono a raggiungere traguardi importanti in qualche campo insinuando spesso che ci siano arrivate passando attraverso comportamenti non consoni, spesso con l'aiuto degli uomini. Magari queste cose aiutano a conseguire certi risultati, ma penso che la maggior parte usino la loro intelligenza per arrivare dove vogliono. Una domanda che mi è stata posta è se conosco l'espressione “ frivolo” riferito più alle donne che agli uomini e se ho sentito qualcuno additare una ragazza in tal modo. Certo che conosco questa espressione però a volte penso che sia usata in modo sbagliato. Donne e uomini spesso indossano maschere di superficialità e frivolezza per nascondere le loro fragilità. Ma un conto è la superficialità e un altro è la frivolezza. La frivolezza è saper sorridere e amare le piccole sciocchezze di cui amiamo circondarci. Saper attraversare quasi danzando i momenti della vita belli e brutti abbandonando un po' la serietà. A quasi tutte le donne piace abbandonarsi alla frivolezza di un po’ di vanità cercando di essere carine, eleganti, con i capelli a posto, ma anche alla maggior parte degli uomini piace ammirasi allo specchio. Quindi perché la donna è frivola e l'uomo no? Retaggi culturali! Io non sono femminista e mi viene difficile scindere il mio essere donna che non invidia le altre donne, ma non le difende ad oltranza, so bene anche io che ancora c'è tanta strada da fare perché le donne abbiano riconosciuto del tutto il loro diritto di essere diverse dagli uomini ma senza essere mai considerate inferiori in alcun campo.

* Valentina frequenta il Liceo delle Scienze Umane dell’Iss Garibaldi alla Maddalena



WsStaticBoxes WsStaticBoxes