Bandi e seminari per cogliere tutte le opportunità

La responsabile Desogus: «Valorizziamo le potenzialità» Sostegno nell’ideazione di business plan e nell’autoimpiego

Pandemia. E i centri per l’impiego fanno di necessità virtù. Al Cpi di Senorbì il motto è “Distanti ma uniti ….il cittadino al “centro”. Giochi di parole, ma molta sostanza. «Il centro con i suoi operatori – spiega la coordinatrice Luana Desogus (nella foto) – da subito ha focalizzato e tutelato in particolar modo l'accoglienza, curando più che mai la comunicazione in modo che il cittadino si sentisse importante, ascoltato e capito e ciò perché non avvertisse ulteriormente il distanziamento imposto per il contenimento del virus. L’accoglienza, dunque, ha cambiato veste pur mantenendo gli stessi contenuti, il focus era comunque il cittadino al “centro” nonostante la distanza fisica». Il Cpi di Senorbì copre il territorio della Trexenta e parte del Sarrabus Gerrei con 20 comuni (Gesico, Guasila, Mandas, Nuraminis, Samatzai, San Basilio, San Nicolò Gerrei, Siurgus Donigala, Suelli, Villasalto, Ballao, Barrali, Goni, Guamaggiore, Ortacesus, Pimentel, Sant’Andrea Frius, Selegas, Senorbì, Silius) e circa 12500 iscritti. Un’area a vocazione agricola che non ha risentito molto degli effetti della pandemia sull’occupazione. La media della perdita di assunzioni è inferiore a quella degli altri territori, tra il 12-13%. Al lavoro insieme alla coordinatrice quattordici operatori. «In questo percorso sono state utilissime e funzionali le schede informative tematiche, un progetto ideato dall’Aspal, che illustrano con un linguaggio attento la relativa tematica con puntuali riferimenti normativi e modalità di erogazione».

Importanti anche i seminari online per spiegare come orientarsi nel mondo del lavoro: spid, carta nazionale dei servizi, pec, firma digitale. E consigli utili: come presentare on line la propria candidatura ai cantieri comunali, la web reputation, colloquio di lavoro on line. «A supporto del colloquio di orientamento utilizziamo e proponiamo lo strumento di PerformanSe: è un modello di competenze che supporta il processo di orientamento specialistico e consulenza individuale, nell’ambito della valutazione delle soft skills. Il suo utilizzo è finalizzato anche all’individuazione dei percorsi professionali rispondenti alle potenzialità delle persone. Fondamentale anche la linea dell’autoimpiego, al momento estesa anche agli utenti del Cpi di Isili.

I seminari (con cadenza orientativamente bisettimanale) prevedono due "macro argomenti". Primo, creazione di focus su requisiti giuridici, societari, economici, di progetto, di mercato, di comunicazione senza trascurare- sottolinea Desogus- gli importantissimi requisiti psicologici e motivazionali. E poi Resto al sud: «Prevede la presentazione del bando con la sottolineatura che rappresenta una linea di finanziamento di interesse e convenienza, ma che richiede impegno attenzione e precisione nella elaborazione del business plan. Spieghiamo perché il fondo perduto è una ottima opportunità, ma non deve essere preso come una scorciatoia o un’illusione sul fatto che non servano anche capitali propri e visione pluriennale del conto economico».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes