Il dramma della Shoah in una mostra fotografica

VILLANOVA MONTELEONE. Resterà aperta al pubblico sino all’8 febbraio la mostra fotografica sulla Shoah allestita dal 27 gennaio negli spazi di Su Palatu a Villanova Monteleone. L’esposizione...

VILLANOVA MONTELEONE. Resterà aperta al pubblico sino all’8 febbraio la mostra fotografica sulla Shoah allestita dal 27 gennaio negli spazi di Su Palatu a Villanova Monteleone. L’esposizione ripercorre idealmente la negazione dei diritti fondamentali dei bambini ebrei durante gli anni della persecuzione nazifascista.

Le piccole vittime innocenti della Shoah furono un milione e mezzo. Attraverso la negazione dei diritti fondamentali dell’infanzia, dal gioco, alla dignità, la salute, l'identità, l'istruzione, la libertà, la tutela e il diritto alla vita, la mostra mette in evidenza le dure condizioni e le terribili costrizioni alle quali erano sottoposti i bambini e i ragazzi di religione ebraica durante quegli anni. Si contrappone a tale orrore la grande figura del pedagogo polacco Janusz Korczak, ispiratore dell’attuale Convenzione Internazionale dei Diritti dei Bambini, che lottò fino all'ultimo per alleviare le sofferenze dei bambini del suo orfanotrofio, situato nel Ghetto di Varsavia. Diversi pannelli della mostra sono corredati da estratti delle sue pubblicazioni e ripercorrono le fasi del suo impegno morale e pedagogico.

«La mostra - ricorda l’assessore alla Cultura, Gianni Sogos - è stata realizzata dall'Associazione Figli della Shoah, formata da ebrei sopravvissuti alla deportazione, familiari e simpatizzanti. Ne fanno parte volontari che si impegnano affinché non venga dimenticato l’orrore della Shoah L’esposizione sarà visitabile dalle 15 alle 18.30 tutti i giorni tranne il lunedì. Al mattino si terranno le visite guidate riservate alle scolaresche e ai gruppi organizzati.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes