Manca l’acqua, studenti a casa

È accaduto ieri mattina nella sezione del liceo artistico di Scala di Giocca

SASSARI. Manca l’acqua e prima che scada la prima ora “di lezione” gli alunni vengono rimandati a casa.

È accaduto ieri mattina nella sezione staccata di Scala di Giocca, del liceo artistico “Filippo Figari”.

Limitati i disagi alla didattica, visto che la scuola da ieri è in autogestione, forma di lotta attuata per protestare contro il mancato finanziamento regionale con il quale consentire agli alunni disabili di poter frequentare le lezioni.

Autogestione interrotta dall’arrivo del personale tecnico della scuola che, vista la mancanza d’acqua, ha fatto uscire i ragazzi, circa duecento, che avevano raggiunto la scuola ospitata a Scala di Giocca. L’unico, reale disagio è stato quello patito dai pendolari, alcuni dei quali hanno dovuto attendere all’aperto l’ora di partenza del pullman (anche le 14) che li avrebbe riportati a casa.

Per gli altri ragazzi, invece, solo il rammarico di aver “bruciato” una giornata di autogestione.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes