Cheese, alunni alla scoperta del pecorino

THIESI. Due classi delle elementari sassaresi di San Giuseppe in visita all'industria casearia fratelli Pinna a Thiesi: un’occasione per i bambini di conoscere come viene prodotto il pecorino dop,...

THIESI. Due classi delle elementari sassaresi di San Giuseppe in visita all'industria casearia fratelli Pinna a Thiesi: un’occasione per i bambini di conoscere come viene prodotto il pecorino dop, forse l’eccellenza agroalimentare più nota della Sardegna. Tutto questo grazie al progetto “Pecorino sardo cheese: sorriso di Sardegna”, organizzato dal Consorzio di tutela del pecorino sardo Dop che coinvolge una trentina di caseifici e scuole di tutta l'isola. Per i bambini e gli insegnanti della quarta C e quarta A della scuola sassarese - Maria Franca Secci, Antonella Pinna, Giovanna Salis e Daniela Soddu - è stata non solo una bella gita ma anche l’occasione per conoscere come vengono prodotte industrialmente una serie di prelibatezze esportate in tutto il mondo e quali sono le proprietà nutritive e organolettiche del formaggio fresco e stagionato e della ricotta sia fresca sia affumicata.

E i bambini hanno imparato che nell'industria agroalimentare c'è prima di tutto l'igiene. Per visitare i reparti di produzione, infatti, tutti hanno dovuto indossare un grembiulone di plastica, copricalzature, mascherina e cappellino. Poi le spiegazioni su come si produce il formaggio seguendone la nascita dai grandi paiuoli per la cottura, alle gigantesche vasche di salatura agli enormi depositi per la stagionatura e la conservazione. «C'era una grande rumore, vapore e un forte profumo di formaggio» hanno raccontato entusiasti i bambini alla fine del viaggio nello stabilimento dei Fratelli Pinna, leader del mercato mondiale dei pecorini con ottanta anni di storia alle spalle e una gamma di prodotti che spazia dal pecorino romano dalle grandi forme tra i 20 e i 30 chili, al pecorino stagionato, a quello maturo, sino ai prodotti a breve stagionatura e freschi. E poi le ricotte e una serie di prodotti innovativi e per nicchie di mercato come il pecorino pepato o le creme di formaggio. Il pecorino sardo dop ha necessità di consumatori attenti e consapevoli. E si comincia proprio dalla scuola. Il momento più bello della visita? Tutti d'accordo: «Quando allo spaccio aziendale abbiamo acquistato un saporito ricordino per mamma, papà e per noi».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes