Stagione trionfale per il “rider” Daniele Zucca

PORTO TORRES. Sei vittorie su 14 corse disputate nel 2018. Soprattutto, il titolo di Gentleman Rider sardo dell’anno, tredicesimo assoluto in Italia. È stata una stagione trionfale per il cavaliere...

PORTO TORRES. Sei vittorie su 14 corse disputate nel 2018. Soprattutto, il titolo di Gentleman Rider sardo dell’anno, tredicesimo assoluto in Italia. È stata una stagione trionfale per il cavaliere turritano Daniele Zucca, meritato successo e, al momento, apogeo di una carriera cominciata nel 2006. Il punto esclamativo di un'annata super Daniele lo ha posto lo scorso 29 dicembre a Villacidro nel Memorial Franco Zucca, vincendo una corsa prestigiosa in cui partiva da outsider e dopo avere sapientemente controllato la sfuriata iniziale degli avversari montando il magnifico Zerinndi, maschio di proprietà della scuderia Zidda. «È stata una stagione probabilmente irripetibile – spiega Daniele –, il bottino è stato incredibile. Se penso che l’infortunio del 2016 aveva messo a repentaglio la possibilità di tornare a gareggiare è davvero una soddisfazione impagabile. Inoltre, tanti giovani si sono cimentati nella categoria».

Daniele Zucca, oltre alla vittoria di Villacidro, ha colto cinque vittorie a Chilivani: due con Caraka, due con Kim Superstar e una con Via col vento, «quella cui sono più affezionato perché dopo essere stata punta da una zecca Via col vento ha rischiato la vita prima di tornare a correre e a vincere». Peraltro queste tre cavalle sono tutte allenate dal jockey di Porto Torres. Soddisfazione doppia per Daniele Zucca chechiosa ringraziando il proprietario delle cavalle Bastianino Secchi «per avere reso possibili questi risultati». (e.f)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes