Sassari, taglia la strada a una moto e il conducente muore: 89enne indagato per omicidio stradale

L'incidente a Li Punti (foto Ivan Nuvoli)

La dinamica della tragedia di Li Punti che è costata la vita a un barista di 46 anni originario di Gairo

SASSARI. Quell'auto se l'è trovata davanti all'improvviso. La strada sbarrata da un ostacolo impossibile da evitare anche per lui che pure aveva dimestichezza con la moto che guidava con attenzione e grande prudenza. Lo schianto è stato terribile, Mario Pirastu, 46 anni, barista, originario di Gairo ma da tempo residente a Porto Torres, ha prima sbattuto sulla fiancata della Lancia Y, poi è volato per venti metri cadendo sull'asfalto.

Mario Pirastu lascia la moglie e un figlio di dieci anni. Al volante dell'auto Paolino Sanna, un sassarese di 89 anni che viaggiava insieme alla moglie (Sebastiana Canu di 85, ferita ma non in modo grave). L'anziano ha eseguito una pericolosa manovra di svolta per dirigersi verso San Giorgio e così facendo ha tagliato la strada. Il conducente della Lancia Y in stato di choc è stato sottoposto al test dell'etilometro. Oggi 31 marzo si conosceranno i risultati: è indagato per omicidio stradale.

Violento scontro auto-moto: 46enne muore sull'ambulanza che lo portava in ospedale

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes