Pioggia di contributi su B&B e agriturismi

Disponibili 900mila euro (più altri 600mila) per migliorare la qualità dell’offerta  Le strutture potranno investire in arredi, risparmio energetico e servizi ai disabili 

OZIERI. Contributi per la ricettività alberghiera, rivolti sia alle nuove attività sia alle strutture preesistenti da parte del Gal Logudoro-Goceano, che nei giorni scorsi ha pubblicato il bando per la crescita e il miglioramento qualitativo e quantitativo dell’offerta ricettiva. A disposizione ci sono al momento 900mila euro, che potranno essere incrementati di altri 600 mila non appena la Ras sbloccherà l’assegnazione definitiva di tutte le risorse finanziarie spettanti al Gal. Il bando è rivolto alle strutture extralberghiere individuate dalla legge regionale sul turismo (16 del 28 luglio 2017), ovvero Bed &Breakfast, Domos (i cosiddetti affittacamere) e Agriturismi con servizio di pernottamento. Le strutture in oggetto potranno chiedere finanziamenti sia per gli interventi più tradizionali come la realizzazione e l’arredo delle camere, la sistemazione dei servizi igienici e delle aree di accoglienza, ma anche per migliorare e ampliare i servizi all’utenza come «quelli per il benessere della persona, interventi mirati a facilitare la fruibilità per i portatori di handicap e persone con ridotta mobilità, efficientamento energetico e impiego di nuove tecnologie (compresa la domotica)». Destinatari dei fondi sono persone fisiche, piccoli agricoltori, agricoltori singoli o associati, coadiuvanti, piccole e microimprese e società cooperative di tutti i 34 comuni dell’area Gal. Il bando prevede che le opere di miglioramento - o realizzazione - siano già messe come minimo a progetto e parzialmente finanziate, e infatti concede contributi a fondo perduto pari al 50 per cento della spesa dichiarata nella richiesta di finanziamento (e ammessa), con un massimale di contributo di 50mila euro per la creazione di nuove strutture e di 40mila euro per la riqualificazione di strutture esistenti. Il bando emesso dal Gal Logudoro-Goceano è già stato trasmesso alla Regione, che attraverso i propri uffici dovrà procedere a verificarne la regolarità e ad autorizzare la pubblicazione. Subito dopo l’ok regionale il bando verrà reso pubblico e verranno aperti i termini per la presentazione delle domande. Non sono previsti rifiuti, pertanto il Gal sta già predisponendo un nutrito calendario di incontri informativi rivolti sia ai beneficiari che ai tecnici del territorio. Info al numero 0798870054 o sul sito www.gallogudorogoceano.it.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes