Sicurezza, il piano per la Cavalcata Sarda

Le linee dettate nella riunione del comitato provinciale coordinato dalla prefetta D’Alessandro

SASSARI. Sicurezza alle stelle per la 70esima edizione della Cavalcata Sarda, in programma domenica, con i controlli che si dispiegheranno già da giovedì, giornata di inizio degli eventi di accompagnamento, e dell’arrivo previsto delle prime comitive di turisti.

A discutere i dettagli il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato lunedì mattina in piazza d’Italia dalla prefetta Maria Luisa D’Alessandro. Presenti rappresentanti di tutte le forze dell’ordine e di sicurezza e dell’amministrazione provinciale oltre che il sindaco Nicola Sanna, l’assessora comunale alla Cultura Manuela Palitta e il comandate della polizia municipale Gianni Serra.

Nel corso della riunione si sono analizzati i dettagli della manifestazione, alla quale prenderanno parte oltre 2500 figuranti divisi in 70 gruppi folk accompagnati da 22 gruppi a cavallo. I dettagli degli interventi saranno oggetto di un secondo tavolo tecnico convocato in questura.

Viabilità. Rimanendo alla Cavalcata molte le modifiche alla viabilità previste. Dalle 16 di sabato alle 24 di domenica è istituita l’inversione di marcia in viale Italia, tra corso Margherita di Savoia e viale Mancini; è percorribile in senso ascendente corso Margherita di Savoia, tra viale Italia e l’ingresso del parcheggio dell’emiciclo Garibaldi. Dalle 7 di domenica e durante la sfilata della Cavalcata non sarà possibile accedere o uscire dai parcheggi dell’emiciclo Garibaldi e di piazza Fiume.

Rassegne. Per le manifestazioni collaterali e rassegna di canti e balli dalle 8 di giovedì alla mezzanotte di domenica è istituito il divieto di transito e di fermata in piazza d’Italia, nei portici Bargone e Crispo, in via Moleschott e in via Roma, è vietata la fermata nella corsia laterale ascendente di piazza Fiume e nel tratto di via Cavour tra via Mazzini e via Manno. Divieto di transito nella corsia ascendente di piazza Fiume. Divieto di fermata anche nella corsia laterale discendente di piazza Castello, nel tratto di via Cagliari tra Portici Crispo e viale Umberto e in piazza Castello.

Bancarelle. Una vasta area sarà destinata al commercio ambulante, con 360 stalli. Dalle 14 di venerdì è vietata la fermata in piazza d'Armi e dalle 8 di sabato alle 24 di domenica vietati il transito e la sosta in piazza d’Armi, in via Asproni, tra piazza d’Armi e corso Margherita di Savoia, in corso Cossiga, corso Berlinguer, in via Manno, tra via Enrico Costa e corso Cossiga, in via Mazzini, in via Monsignor Masia, in via Ozieri (dove è però consentito il traffico locale in senso ascendente), in via Enrico Costa, in viale Mancini, tra viale Italia e corso Berlinguer e in via Carlo Alberto. Inoltre è istituito il divieto di fermata in via Cavour, tra via Asproni e via Manno. Dalle 6 alle 24 di domenica piazzale Segni è riservato al parcheggio degli autobus dei gruppi folcloristici.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes