Piante medicinali: studiosi ad Alghero

Da tutta Europa per partecipare al congresso di tre giorni Si parlerà anche della nuova legge all’esame del Ministero

SASSARI. A partire da mercoledì prossimo e fino a venerdì studiosi delle piante medicinali provenienti da tutta Europa si riuniranno ad Alghero per il sedicesimo congresso internazionale sulle piante alimentari medicinali e aromatiche. La Società italiana di fitochimica e il Dipartimento di chimica e farmacia dell’Università di Sassari saranno i padroni di casa dell’evento che si terrà all’Hotel Catalunya.

Giorgio Pintore, docente di Farmacognosia dell’ateneo sassarese, è il chair di questo evento e non nasconde la sua grande soddisfazione per essere riuscito a coinvolgere ricercatori e accademici di tutta Europa. Di grande interesse le relazioni scientifiche presentate da diversi scienziati che arrivano dalla Tunisia, dalla Giordania e dal Marocco, paesi con i quali ormai le collaborazioni scientifiche e gli scambi culturali sono diventati intensi e molto proficui anche in questo campo di studio.

Si parlerà di nuove applicazioni scientifiche e metodiche innovative di analisi da effettuare sulle piante e sugli estratti vegetali da utilizzare in ambito farmaceutico, cosmetico e alimentare. Verranno presentati, rigorosamente in lingua inglese, i risultati scientifici di ricerche di altissimo profilo. Sarà l’occasione per fare il punto sulla nuova legge, in fase di stesura finale al ministero delle Politiche agricole, sulla coltivazione, l’impiego e la trasformazione delle piante medicinali. Venerdì alle 11.30 un dirigente del Ministero insieme a tecnici dell’assessorato regionale dell’Agricoltura apriranno i lavori della tavola rotonda dal titolo: “La filiera delle piante officinali: quali prospettive con la nuova legge”, un argomento di grande attualità e che ripone tante aspettative sugli operatori di questo settore in rapido e grande sviluppo. Saranno presenti i presidenti di diverse società scientifiche nazionali e internazionali del settore. Grande attenzione ai giovani (alcuni sono vincitori di borse di studio erogate dalla società italiana di fitochimica): gli studenti universitari potranno ottenere i crediti formativi. L’iniziativa è stata possibile grazie alla sponsorizzazione di diversi marchi di rilevanza nazionale e locale «con un particolare ringraziamento – dicono gli organizzatori – alla Fondazione di Sardegna».



WsStaticBoxes WsStaticBoxes