Estate cafona a Platamona tra rifiuti e sosta selvaggia

Il parcheggio “prenotato” con due assi manda su tutte le furie il popolo del web L’episodio è solo l’ultimo di una serie. Il Comune di Sorso annuncia interventi 

SASSARI. Parcheggio selvaggio lungo la litoranea, cestini dei rifiuti formato discarica e stalli “prenotati” nelle discese a mare. Sono alcune delle chicche dell’estate cafona di Platamona. La stagione 2019 è cominciata con i problemi di sempre e con l’aggiunta di un dettaglio di non poco conto. Quest’anno, oltre agli automobilisti indisciplinati e agli incivili, ci si è messo anche il Comune di Sorso con una turnazione degli operai della pulizia spiagge sballata.

Prenotato. Il caso più “cafone” è sicuramente quello andato in scena ieri mattina al quinto pettine, dove qualcuno ha avuto la brillante idea di “prenotare” un parcheggio occupando lo stallo con qualche tavola in legno. Apriti cielo. I bagnanti sono impazziti e lo scatto dell’opera d’arte ha fatto il giro dei social. La trovata, infatti, ha creato insofferenza per un motivo molto semplice: dopo i lavori di riqualificazione la discesa a mare numero 5 ha talmente pochi stalli per la sosta he ogni cunicolo vale oro.

Rifiuti. A far imbestialire molti bagnanti è anche la situazione della raccolta dei rifiuti. Già da tempo Sorso effettua la differenziata anche sull’arenile, con alcune “isole ecologiche” che da giorni sembrano più che altro discariche. La situazione più critica è al primo pettine che, per questioni di ubicazione e affezione, è il più frequentato dai sassaresi. «La maggiore quantità di rifiuti – spiega l’assessore comunale alla Manutenzioni, Agostino Delogu – è stata riscontrata nella discesa a mare numero uno, ma in ogni caso monitoreremo tutta la fascia costiera e, in caso di necessità, incrementeremo il numero dei punti di raccolta». «Il problema è semplice – aggiunge l’assessore – i bagnanti non hanno ancora capito che i cestini sono concepiti per piccoli rifiuti, come le confezioni dei gelati. E invece ci ritroviamo i cestini carichi di buste di indifferenziato».

L’impasse. Quest’anno però, al netto degli incivili, ci ha messo del suo anche il Comune, che ha scelto una turnazione degli operai molto particolare. La spazzatura viene ritirata ogni giorno, tranne la domenica. Questo per garantire il doveroso riposo ai lavoratori. E così domenica scorsa i bagnanti hanno ricevuto il buongiorno dai rifiuti conferiti il sabato. «Dopo l’insediamento della nuova amministrazione – spiega ancora l’assessore Delogu – ci siamo ritrovati una situazione anomala. Per questo ci siamo subito attivati per porre rimedio. Ora il servizio verrà intensificato già da sabato, domenica e lunedì prossimi. Inoltre la turnazione dei dipendenti è stata rivista per garantire la pulizia 7 giorni su 7».

«Domani (oggi per chi legge, ndc) – aggiunge Delogu – partirà la pulizia meccanizzata della spiaggia ed entro sabato verrà attivato il servizio di salvamento a mare nelle nostre tre spiagge bandiera blu».

Info line. L’amministrazione comunale sorsense, per mostrarsi disponibile a risolvere le criticità della fascia costiera, ha inoltre predisposto una linea diretta con l’assessorato per raccogliere segnalazioni sulla situazione delle spiagge. Il numero da chiamare è il 345 7713577.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes