Finanziamento del piano Lavoras «Da 4 mesi è calato il silenzio»

PORTO TORRES. La Regione aveva inserito lo scorso anno il Comune di Porto Torres tra gli enti beneficiari del finanziamento del piano Lavoras, attraverso una somma di 633mila euro, e da allora ad...

PORTO TORRES. La Regione aveva inserito lo scorso anno il Comune di Porto Torres tra gli enti beneficiari del finanziamento del piano Lavoras, attraverso una somma di 633mila euro, e da allora ad oggi non si conoscono ancora i tempi per l’avvio dei cantieri lavoro riservati ai disoccupati.

Un problema che ha spinto cinque consiglieri comunali di opposizione - Alessandro Carta, Claudio Piras, Davide Tellini, Franco Pistidda e Massimo Cossu – a presentare un interpellanza alla giunta comunale.

«Vogliamo capire quali siano le problematiche che da ormai 4 mesi hanno bloccato la fase finale della procedura Lavoras che interessa il nostro Comune – dicono - e di riferire al consiglio e a tutta la città tempistiche certe affinché vengano meno i disagi che molte famiglie stanno attraversando a causa del silenzio che caratterizza la vicenda da molto tempo a questa parte».

Lo scorso anno l’amministrazione comunale di Porto Torres, dopo la redazione delle schede progettuali, aveva comunicato l’entità del sussidio per 32 lavoratori, per i quali era stato redatto l’avviso pubblico di selezione al fine dell’assunzione nella società in house Multiservizi per le attività impiegatizie e alle cooperative sociali disponibili per le attività manutentive.

L’agenzia del lavoro Aspal, nel frattempo, ha ultimato le opportune procedure e stilato lo scorso 14 marzo le graduatorie per l’avvio dei cantieri. In attesa di conoscere la risposta della giunta, martedì è stata convocata la commissione Attività produttive, dalla presidente Loredana De Marco, per illustrare proprio i progetti Lavoras. (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes