Domato l'incendio nella zona industriale di Porto Torres

Sei ore di duro lavoro per i vigili del fuoco. Al momento i parametri delel sostanze inquinanti restano nella norma

PORTO TORRES.

L'incendio scoppiato all'alba nella zona industriale di Porto Torres, in un deposito di rifiuti speciale della È Ambiente e nell'adiacente stabilimento di produzione vernici ex Inversol, è stato domato. I vigili del fuoco, arrivati da Sassari con sette squadre più il gruppo Nucleare - biologico - chimico - radiologico (Nbcr) e l'Unità di comando locale, stanno completando le operazioni di spegnimento - che vanno avanti ormai circa sei ore - al termine delle quali potranno essere avviate le verifiche per risalire all'origine del rogo che ha rischiato di avvelenare l'aria nell'intera zona di Porto Torres, con una nube densa che si è levata dalle fiamme.

Dai primi rilievi effettuati dall'Arpas, i parametri delle eventuali sostanze inquinanti nell'aria risultano tutti entro i limiti stabiliti per legge, quindi per il momento il rischio di contaminazione da gas tossici sembra scongiurato. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Porto Torres e quelli del Nucleo operativo ecologico di Sassari che stanno svolgendo gli accertamenti del caso e che invieranno una dettagliata relazione alla Procura della Repubblica. Sarà poi il magistrato a decidere se ci sono gli estremi per avviare un procedimento che stabilisca eventuali responsabilità. Alle operazioni sul posto hanno collaborato anche gli uomini del Corpo forestale, i barracelli, gli agenti della Polizia locale, il 118 e il personale della Protezione civile, coordinato dal Centro operativo del Comune di Porto Torres. Nessuna persona è rimasta ferita o intossicata.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes