Festa per la Madonna della strada

Chiaramonti, le due giornate saranno dedicate alla memoria di Barore Marrone

CHIARAMONTI.. Saranno dedicate al ricordo del maestro Barore quest’anno le celebrazioni in onore della Madonna protettrice della strada che Chiaramonti festeggia sabato e domenica nel rione La Croce, dove si trova la statua che dall’alto sembra benedire e salutare passanti e viaggiatori.

In assenza di un comitato organizzatore è stato il gruppo folk Santu Matheu Tzaramonte, in collaborazione con il Comune, a farsi carico della festa con l’intenzione di dedicarla appunto a Barore Marrone, mancato cinque anni fa, già componente e maestro del gruppo folk di Chiaramonti. L’iniziativa si chiama non a caso «Tzaramonte pro Barore». Si inizia sabato alle 21.30 con una gara dialettale di poesia sarda con i poeti improvvisatori: Bruno Agus di Gairo, Nigola Farina di Orgosolo e Giuseppe Furrijia di Chiaramonti accompagnati dai Tenores di Ula Tirso. Domenica 11 alle ore 10,30 nella chiesa del rione dedicata a Cristo Re il parroco don Gabriel Mpolo celebrerà la santa messa. Alle 19,30 gli organizzatori offriranno un rinfresco alla popolazione. Dalle ore 22 serata folk in memoria del maestro Barore con la partecipazione di numerosi gruppi folk. Oltre ai padroni di casa del gruppo folk Tzaramonte ci saranno il gruppo “Nostra Signora de su Remediu” di Ozieri; il gruppo “Santa Caderina” di Mores; la scuola di ballo sardo “Balar” di Perfugas; il gruppo Mini folk “Salvatore Manca” di Ploaghe; Sos tenores “Murales” di Orgosolo e Su tenore di Sarule. A presentare la serata e gli ospiti sarà Francesco Spanu.

Letizia Villa

WsStaticBoxes WsStaticBoxes