Sbarcano 3500 crocieristi e si innamorano della città

Due navi in contemporanea. Porto Torres supera le prove generali di turismo.  Presi d’assalto monumenti, spiagge e negozi. Molto apprezzata la Basilica

PORTO TORRES. Gran parte dei tremilacinquecento croceristi che sono sbarcati alcuni giorin fa dalle due navi che hanno attraccato nello scalo turritano hanno mostrato notevole interesse sia verso i monumenti cittadini sia verso le spiagge del litorale. La più gettonata è stata come sempre la baia di Balai, che si presentava affollata anche all’ora di pranzo, ma una buona affluenza si è registrata anche negli arenili dello Scogliolungo e delle Acque Dolci.

Una scelta dettata dalla calda giornata estiva e soprattutto dalla vicinanza delle spiagge alla cinta urbana, raggiungibili attraverso una camminata lungo la pista ciclabile. La clientela straniera ha inoltre affollato bar e gelaterie del centro cittadino, altri crocieristi hanno invece scelto di passeggiare esclusivamente tra i negozi e le bancarelle al Corso e in piazza Garibaldi. Hanno lavorato a pieno regime anche taxi e attività di noleggio con conducente che hanno fornito servizi di trasporto verso le località dell’hinterland, confermando che le crociere rappresentano un indotto importante per chi opera nel settore dei trasporti. Quest’anno l’amministrazione comunale ha tenuto aperto l’ufficio turistico sin da gennaio proprio per favorire le informazioni a favore dei crocieristi, oltre a confermare tutti i servizi di informazione e accoglienza con operatori plurilingue negli stand itineranti a bordo nave e in città.

Si tratta di punti di cortesia per i passeggeri che attendono la navetta, con degustazioni per far conoscere i prodotti locali alla presenza dei gruppi folk Intragnas ed Etnos per illustrare le tradizioni. «Tanti turisti ci hanno chiesto informazioni sulle spiagge, sui mercatini, sulle vie dello shopping e come raggiungerle – dicono gli operatori degli stand di informazione turistica del Comune –, e abbiamo dato loro la mappa e indicato i diversi punti di interesse della città e dei siti culturali: qualcuno ci ha chiesto come fruire dei mezzi di trasporto per raggiungere le zone limitrofe, e abbiamo fornito i contatti degli operatori di Porto Torres, molti turisti ci hanno invece chiesto le indicazioni per noleggiare delle biciclette per visitare il litorale».

I crocieristi che hanno scelto le altre località costiere, hanno preferito la spiaggia della Pelosa a Stintino e il centro storico e il lido di Alghero. «Abbiamo accompagnato molti turisti appena sbarcati dalla nave – aggiunge il conducente Ncc Loris Baraghini – e alcuni di loro avevano già prenotato alla nostra agenzia l’escursione alcuni giorni prima: siamo andati a riprenderli dalla breve vacanza nelle due località nel tardo pomeriggio, e durante il viaggio di ritorno hanno espresso molta soddisfazione per i servizi offerti e per i luoghi visitati».
 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes