Crocieristi all’assalto di spiagge e monumenti

Porto Torres si conferma fra le mete preferite sulle rotte del Mediterraneo Inglesi e tedeschi hanno deciso di visitare anche i siti antichi e la Basilica

PORTO TORRES. La città si è svegliata ieri mattina con la piacevole presenza di migliaia di turisti che hanno invaso pacificamente il centro cittadino e il litorale della fascia costiera. L’approdo di due navi crociera nel porto turritano, la seconda volta nei mesi estivi, ha infatti permesso lo sbarco di circa tremilaottocento croceristi. I turisti inglesi sbarcati dalla Marella Discovery 2 hanno scelto soprattutto di trascorrere la mattinata al mare, nelle spiagge di Scogliolungo, Acque Dolci e Balai. Arenili che sono stati poi raggiunti in gran numero anche dai turisti tedeschi, che si sono suddivisi tra la fascia costiera e diversi siti culturali. Numerosi gruppi di croceristi hanno invece scelto una visita alternativa della città, pedalando in bicicletta e organizzando le varie tappe di visita nelle aree monumentali e sul Lungomare. La giornata tipicamente estiva ha favorito le escursioni nel territorio comunale, dove la basilica di San Gavino, l’area archeologica e le spiagge rimangono ancora i siti più frequentati durante la bella stagione. I passeggeri dell’altra nave crociera, la Mein Schiff Herz, si sono invece seduti in sella alla loro bici e hanno raggiunto piazza Santi Martiri dopo aver superato il maestoso ponte Romano e via Fontana Vecchia. Tanti turisti a passeggio anche nel centro città - dove è stato allestito il mercatino dell’artigianato sardo e dell’ingegno nel corso Vittorio Emanuele e in piazza Garibaldi – e numerosi quelli che hanno usufruito del servizio informazioni e accoglienza programmato dall'amministrazione comunale all’interno del porto commerciale. Nel punto accoglienza sono state distribuite gratuitamente le mappe della città e si sono susseguiti i balli tradizionali del gruppo folk Etnos Li Bainzini, con la possibilità di assaggiare prodotti locali presenti nello stand (salsiccia, formaggio, pane carasau, fichi d'india) e degustare del buon vino. A metà mattinata c’è stata la gradita visita dei bambini delle quarte classi della scuola Bellieni, accompagnati dalle maestre, che hanno potuto scoprire il funzionamento del servizio di accoglienza e ballare davanti ai turisti con il gruppo folk. Per l’accoglienza dei crocieristi il Comune ha stanziato quest’anno 9mila euro, prevedendo due postazioni con personale plurilingue per orientare al meglio i turisti che arrivano al centro verso i siti monumentali e naturalistici. Ieri mattina tanti crocieristi hanno consumato nei bar, e un buon indotto anche per gli operatori locali che si occupano di trasporto. Taxi e noleggio con conducente di Porto Torres hanno infatti svolto servizi sia nel territorio cittadino che verso alcune località dell’area vasta.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes