I residenti di Bancali avranno l’allaccio fognario

Comune e Abbanoa siglano l’intesa per il passaggio di gestione dopo una querelle durata anni

SASSARI. I residenti di Bancali avranno entro l’inizio del nuovo anno l’allaccio fognario per le loro abitazioni, ponendo fine a un disagio lungo oltre venti anni. Il “patto” che renderà l’intervento possibile è stato suggellato ieri mattina a Palazzo Ducale, con il sindaco Gian Vittorio Campus, accompagnato dal vicesindaco e assessore con delega ai Lavori pubblici, che ha ricevuto il direttore generale di Abbanoa Sandro Murtas, per la consegna formale e giuridica della condotta fognaria. Un passaggio fondamentale: l’accettazione della presa in carico e l’assunzione di Abbanoa con veste di detentore della condotta sono il presupposto per acquisire la rete della borgata e poter avviare l’iter per l’autorizzazione all’allaccio per le singole utenze.

«Entro la fine dell’anno – sottolinea una nota dell’amministrazione comunale – sarà affidata l’intera rete della borgata e già dal gennaio 2020 i cittadini potranno collegarsi. A novembre partirà una campagna di comunicazione, coordinata dal Comune e da Abbanoa, per spiegare agli interessati i passaggi per usufruire del servizio».

La condotta, da Bancali fino al depuratore di Ottava, è di 6 chilometri e viaggia in parte per caduta e in parte tramite due impianti di sollevamento: quello di Cascina Oredda e di Frades Muros.

Nei giorni scorsi il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici ha eseguito un sopralluogo lungo tutto il percorso della condotta fino al punto finale, con i tecnici del settore Infrastrutture della Mobilità e di Abbanoa. Questo ha permesso di verificare lo stato delle opere e dei luoghi, e appurare l’insussistenza di impedimenti giuridici e materiali. Così ieri il collettore è stato ufficialmente trasferito ad Abbanoa dando la possibilità di avviare la procedura che renderà possibile agli abitanti della borgata l’allaccio alla rete fognaria.

Si chiude così una lunga querelle iniziata nel 2017, quando Abbanoa e Comune avevano firmato l’intesa per il passaggio di gestione della rete, previe alcune opere di adeguamento che il Comune doveva realizzare. Opere chiuse nel 2018, con il trasferimento che però ha avuto necessità di un ulteriore anno per andare definitivamente in porto.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes