Chilivani ritrova il sorriso con il “Regione Sardegna”

Il 5 settembre al “Don Deodato Meloni” seconda edizione della corsa ippica L’annuncio inatteso dopo la stagione nera dovuta all’emergenza sanitaria

OZIERI. In un’annata fortemente compromessa dalle limitazioni dovute all’emergenza sanitaria, una buona notizia scuote positivamente il mondo dell’ippica sarda e in particolare l’ippodromo di Chilivani: il ritorno dell’Evento Internazionale Regione Sardegna, giornata di corse speciali con manifestazioni correlate in programma nella struttura del Don Deodato Meloni il prossimo 5 settembre. L’organizzazione della seconda edizione dell’evento è stata resa possibile grazie a un apposito stanziamento regionale di 93 mila euro, ben lontani dai 250 mila dello scorso anno ma comunque sufficienti per finanziare i montepremi delle corse internazionali, con 71 mila euro, e quello che ne sarà il “contorno”, fermi restando le limitazioni agli ingressi e il distanziamento previsti dalle norme igienico-sanitarie ancora in vigore. Il programma è in fase di predisposizione, ma già dalle parti dell’ippodromo si respira aria di soddisfazione. «Eravamo quasi certi di non riuscire a riproporre l’evento quest’anno - dice l’amministratore unico dell’ippodromo Nicola Fois - e invece per il rotto della cuffia è arrivato lo stanziamento regionale. Di questo devo ringraziare in primo luogo il consigliere regionale ozierese di Fdi Nico Mundula, da sempre attento alle problematiche del mondo dell’ippica, perché è grazie al suo interessamento in prima persona che siamo riusciti a ottenere i fondi necessari, e con lui l’assessore all’Agricoltura Gabriella Murgia e il direttore di Agris Raffaele Cherchi». Un ringraziamento a questi ultimi arriva anche dallo stesso consigliere Mundula, che sottolinea come «non sia stato facile recuperare i fondi, giunti comunque a conferma della sensibilità della giunta regionale sulla necessità di adoperarsi per il rilancio del settore ippico». L’Evento Internazionale sarà uno dei momenti clou della riunione estiva delle corse al galoppo a Chilivani, che inizieranno il 24 agosto con la prima giornata che prevede tra le altre gare il Memorial Columbu e il premio Kassar Said e proseguiranno il 31 agosto, appunto il 5 settembre, il 6, 13 e 19 settembre, data del Festival Sheik Mansoor (la Listed race la Wathba Stallion Cup) del Criterium e del Derby Sardo, e il 27 settembre con il Gran Premio Sardo e il Gran Premio Regione Sardegna, il Derby Italiano e l’Omnium dell’anglo arabo. Eventi che forse potranno raddrizzare un’annata che al momento ha un bilancio negativo, a causa dello svolgersi della maggior parte delle giornate a porte chiuse, «ma che ha comunque visto in pista cavalli di ottima qualità com’è ormai una costante nelle corse di Chilivani» dice Nicola Fois.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes