Il NurSind: «Sanità al collasso, solo parole sulle assunzioni»

SASSARI. Ospedali della provincia di Sassari al collasso. Lo denuncia il NurSind, il sindacato autonomo degli infermieri: «Dalle Cliniche, al Santissima Annunziata, passando per Alghero Ozieri e...

SASSARI. Ospedali della provincia di Sassari al collasso. Lo denuncia il NurSind, il sindacato autonomo degli infermieri: «Dalle Cliniche, al Santissima Annunziata, passando per Alghero Ozieri e Thiesi, in nessun luogo si può vantare un organico al completo. Così a farne le spese sono i rapporti tra infermiere e paziente, e ostetrica - paziente, che non si avvicinano minimamente a quelli auspicabili».

Il Nursind afferma che i cittadini hanno ancora gravi difficoltà per prenotare una qualsiasi visita specialistica e gli infermieri, le ostetriche e gli oss continuano a vedere irrisolti i problemi dovuti, appunto, alla carenza di organico.

«Le parole dell’assessore della Sanità Mario Nieddu sono solo proclami che non hanno riempito le corsie di personale: ci troviamo infatti ad agosto 2020 con una situazione invariata rispetto alle preoccupazioni che avevamo già manifestato all'inizio dell'anno. Dunque è così che, anche quest’anno, le assunzioni non hanno avuto corso né per quanto riguarda il personale infermieristico né per il personale ostetrico e neppure per quello di supporto».

Dice Fausta Pileri, segretaria territoriale NurSind: «La risoluzione di molti problemi passa proprio dall'assunzione di personale e dalle mobilità, che avrebbero potuto essere d’aiuto per superare questo periodo di forte carenza di organico e di emergenza pandemica. Ma neanche in una situazione così estrema la politica e la dirigenza hanno mantenuto gli impegni: nessun concorso, nessuna assunzione».

Il sindacato denuncia anche che ancora oggi manca la fotografia delle piante organiche e dei fabbisogni delle figure professionali e di supporto, che consentirebbe di focalizzare «le voragini dell’organico a partire dal territorio fino ai presidi ospedalieri». «La Aou di Sassari – dice la rappresentante del NurSind – a parole favorevole alle assunzioni di infermieri, in vista anche delle ferie estive, si è limitata alle chiamate, attraverso le agenzie interinali, di circa 25 infermieri. Questa politica del risparmio nella sanità, però, non è vincente, come abbiamo constatato con il Coronavirus».



WsStaticBoxes WsStaticBoxes