No ai fanghi pugliesi in discarica “Siged” stop da parte del Tar

SASSARI. La discarica sassarese di Scala Erre per il momento non potrà ricevere e smaltire i rifiuti provenienti dalla Puglia, fanghi fognari catalogati come “speciali non pericolosi”.Lo ha stabilito...

SASSARI. La discarica sassarese di Scala Erre per il momento non potrà ricevere e smaltire i rifiuti provenienti dalla Puglia, fanghi fognari catalogati come “speciali non pericolosi”.

Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo regionale della Sardegna che ha bocciato l’istanza cautelare presentata dalla “Siged srl” con l'avvocato Franco Pilia contro la diffida allo smaltimento che era stata firmata dalla Provincia di Sassari.

Dopo la camera di consiglio seguita all’udienza che si è svolta mercoledì 5 agosto scorso, la seconda sezione del Tribunale amministrativo presieduta da Francesco Scano ha respinto la richiesta della società che gestisce la discarica per rifiuti speciali non pericolosi di poter continuare a conferire i rifiuti pugliesi. L'udienza di merito non è stata ancora fissata.

«Non risulta fondata – è scritto nell’ordinanza del Tar – la domanda cautelare attinente lo smaltimento di tali fanghi-reflui senza aver ottenuto preventivamente alcun titolo di ampliamento dell’Autorizzazione integrata ambientale (Aia), mai richiesto. Inoltre l’estensione potenziale di fatto non trova nemmeno sostegno nelle indicate sentenze della Corte costituzionale, in considerazione della tipologia di rifiuti, per i quali la Corte stessa sancisce la prevalenza del principio dell'autosufficienza nello smaltimento».

Per ora, dunque, in attesa del giudizio di merito, resta in vigore la diffida della Provincia a non accogliere rifiuti speciali extra insulari.

Si tratta di una vertenza che può aprire anche nuovi fronti, ma bisognerà attendere la discussione nel merito per avere un quadro chiaro e definitivo della situazione. Certamente complessa, come tutte quelle che riguardano i rifiuti e la loro movimentazione. Resta il principio di fondo che riguarda proprio il perchè la Sardegna debba ricevere nelle sue discariche - come quella gestita dalla Siged - rifiuti (come i fanghi pugliesi) alimentando una attività che fa registrare numeri milionari. Il punto a favore della Provincia di Sassari decreta, per ora, lo stop.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes