Agostinangelo Marras scioglie la riserva: correrà per il Senato

Il penalista sassarese ha accettato la proposta di Italia viva e Italia in comune nelle suppletive per il collegio nord Sardegna. Si conferma la spaccatura nel centrosinistra

SASSARI. L'avvocato penalista Agostinangelo Marras ha sciolto le riserve e come anticipato  dalla Nuova Sardegna correrà per Italia Viva e Italia in Comune alle suppletive di settembre per il collegio senatoriale nord Sardegna. «Ho accettato l'invito rivoltomi come indipendente - dichiara il professionista noto anche oltre Tirreno, unica esperienza in consiglio comunale a Sassari nel 1990, eletto con il Pci - Inizia adesso una difficile campagna elettorale - confessa - la affronto con determinazione e rispetto per gli avversari».

Si conferma quindi la spaccatura all'interno del centrosinistra. Pd e M5s hanno infatti candidato Lorenzo Corda, presidente dell'Ordine degli ingegneri di Sassari, grillino fervente: sarà presentato ufficialmente domani alle 11.30 all'hotel Grazia Deledda. La scelta di Corda non è piaciuta a renziani e pizzarottiani sardi, indispettiti per non essere stati coinvolti al tavolo di coalizione. Da qui la rottura e la decisione di andare da soli con l'avvocato Marras.

La divisione nel centrosinistra potrebbe favorire gli avversari, dove i giochi però non si sono ancora chiusi. La rinuncia alla candidatura di Antonello Peru, l'esponente dell'Udc più votato alle ultime regionali e indicato da più parti nel centrodestra come l'uomo migliore da mettere in campo, potrebbe far riprendere quota all'asse Psd'Az-Lega, che in base ad accordi nazionali avrebbe dovuto esprimere un proprio candidato.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes