Vandali spaccano una pensilina Atp

Il presidente Depperu: «Ennesimo danno. È un torto fatto a tutta la città»

SASSARI. Non si placa l’azione vandalica ai danni delle nuove pensiline installate in città dall’Azienda Trasporti Pubblici di Sassari.

Ancora una volta sono state assaltate e danneggiati i cristalli delle strutture coperte per l’attesa dei mezzi pubblici in via Tavolara.

«Sempre crescente l'inciviltà – attacca l’azienda in una nota – e l'incuria nonostante i continui sforzi che l’azienda sta compiendo, giorno dopo giorno, con impiego di ingenti risorse non solo economiche per rendere decorosi i luoghi di sosta dei bus, attraverso l’installazione di nuove pensiline e la ristrutturazione delle esistenti, oltre alla riqualificazione delle paline gialle di vecchia generazione, che proprio in questi giorni stanno via via vivendo un vero e proprio restyling, in linea con la nuova immagine aziendale». «Ogni giorno Atp – prosegue la nota – investe risorse, tempo e denaro per porre rimedio alla maleducazione di persone che si dimostrano prive del rispetto verso il bene comune e, di conseguenza, anche verso i concittadini e la città in cui vivono. Gli ingenti denari che ogni anno vengono spesi (nel 2019 circa 60 mila euro) per rimediare ai danni subiti potrebbero essere risorse destinate a migliorare e implementare i servizi che l’azienda offre alla cittadinanza».

«Chi danneggia il bene comune non fa un dispetto ad Atp - sottolinea il presidente Paolo Depperu - ma fa un grave torto a tutta la collettività. Stiamo destinando denari e tempo per rendere le aree d'attesa vivibili, utili e innovate. Purtroppo c'è chi continua a distruggere quello che di buono si crea. È davvero desolante sapere che alcuni non abbiano cura della propria città e del loro destino».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes