Cup e prenotazioni: a Sassari la sanità non Covid è bloccata

Niente tac e visite. Le prestazioni specilistiche e ambulatoriale pubbliche vanno al rallentatore

SASSARI. La sanità non Covid sembra sia diventata un optional. Le prestazioni specialistiche e ambulatoriali, nel settore pubblico, sono ripartite al ralenti, e tutto quel flusso di visite quotidiane, di accertamenti, di prevenzione è completamente ingolfato.

Lo scontrino alla sanità arriverà tra diversi mesi, quando quella valanga di patologie trascurate e non diagnosticate in fase iniziale, si riverserà sugli ospedali in tutta la sua gravità. Solo le strutture private in convenzione hanno ripreso a erogare le prestazioni a pieno regime, ma i budget sono troppo limitati e coprono una minima parte delle richieste.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes