Sassari, “nonna Peppa” se ne è andata: Marco Spissu e la Dinamo in lutto

Il suo 98esimo compleanno era stato un “boom” sui social, con la sua foto a mostrare i muscoli dei bicipiti per celebrare le vittorie del suo nipotino playmaker della squadra biancoblù

SASSARI. Il suo 98esimo compleanno era stato un “boom” sui social, con la sua foto a mostrare i muscoli dei bicipiti per celebrare le vittorie del suo nipotino Marco Spissu, playmaker della Dinamo. Ieri invece nonna Peppa se ne è andata in silenzio, mentre Marcolino era in viaggio verso Varese per la partita di questa sera che giocherà con la morte nel cuore.

Maria Giuseppa Cuccuru, classe 1922, era diventata famosa lo scorso novembre quando il regista della Dinamo e della Nazionale, legatissimo a lei e in quel momento impegnato proprio in un raduno agli ordini di Meo Sacchetti, aveva deciso di farle gli auguri in un modo certamente inusuale, un messaggio sul suo profilo Instagram: «Buon 98esimo compleanno nonna Waiss – ha scritto Spissu – non posso essere lì a festeggiarti, ma sono lì con il cuore!!! Ti voglio bene... a zent’anni». Messaggio che accompagnava una foto che ben presto ha fatto il giro d’Italia, visto che è stato catturato e diffuso dalla “Giornata Tipo”, la pagina di basket creata da Raffaele Ferraro che da anni spopola su tutti i social network.

Il risultato della condivisione è stato immediatamente entusiasmante: i like sono schizzati nel corso della giornata ben oltre quota 20mila; altri 5mila con oltre 100 condivisioni su Facebook e ancora un mare di condivisioni su Twitter. A fine giornata il compleanno di nonna Peppa era stato visualizzato da non meno di 100mila persone da ogni angolo d’Italia. Visualizzato e partecipato, soprattutto, perché ad accodarsi agli auguri erano stati non solo i sostenitori della Dinamo ma anche tantissimi tifosi di altre squadre di tutta Italia, comprese quelle che dalla Dinamo sono divise da una rivalità molto accesa.

Una grande festa virtuale che per tutta la famiglia resterà un ricordo indelebile. Ieri nonna Peppa (che era la mamma del papà di Marco, Francesco) ha tolto il disturbo e per il suo nipote Marcolino è stato certamente un brutto colpo. Non rinuncerà però a darle l’ultimo saluto, interrompendo la routine della lunga trasferta della Dinamo. Giocherà stasera a Varese e domani a sarà a Sassari per il funerale, quindi lunedì si riunirà immediatamente al gruppo per non mancare alla trasferta di Champions League a Nymburk, nella Repubblica Ceca, dove martedì i biancoblù giocheranno una partita fondamentale.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes