Variante inglese controlli a tappeto solo un contagio

Ozieri, è un “contatto” dell’uomo risultato positivo al virus Per ora zero casi nella prima elementare in Dad fino al 15

OZIERI. Situazione sotto controllo a Ozieri dopo le recenti notizie di una positività alla variante inglese e la messa in quarantena di una classe prima elementare per il contagio di una insegnante. La notizia che ha destato più scalpore è stata certamente quella del primo caso di variante inglese in città, risultato dal tampone positivo ma non ancora inserito negli elenchi ufficiali in attesa della controanalisi del laboratorio Covid dell’ospedale San Francesco di Nuoro, ente accreditato per la Sardegna. L’uomo, una ex guardia forestale ora operante a Sassari nell’Arma dei carabinieri - come ha confermato il sindaco Murgia - sta bene ed è in isolamento nel proprio domicilio, e nel frattempo si sta eseguendo un tracciamento su tutti i suoi contatti, che sino a questo momento sta dando risultati confortanti essendo emerso un solo ulteriore contagio (che sarà a sua volta verificato a Nuoro per riscontrare o meno la variante inglese). Al momento quindi i casi positivi a Ozieri sono 3, ai quali si aggiungono 33 persone in quarantena: numero che comprende anche gli alunni della prima elementare e i loro familiari (alcuni dei quali sin sono messi volontariamente in quarantena fiduciaria per propria salvaguardia) sui quali al momento dai tamponi effettuati non è stato riscontrato per fortuna nessun caso di contagio. Salvo imprevisti, quindi, la classe dovrebbe tornare a scuola nel plesso della primaria Maria Teresa Cau di Punta Idda il 15 marzo, come previsto dall’ordinanza emanata dal sindaco Marco Murgia martedì scorso.

Il virus a Ozieri resta circoscritto ad ambiti familiari ristretti, ma questo non fa abbassare la guardia come conferma gli ampi tracciamenti che vengono eseguiti. Guardia che non va abbassata nemmeno tra la popolazione, come continuano a raccomandare il sindaco Marco Murgia e il presidente della commissione speciale Covid19 Davide Giordano, che invitano la comunità al massimo rispetto delle norme di distanziamento e utilizzo dei dispositivi di protezione (mascherine) anche all’aperto e lavaggio frequente delle mani. Precauzioni ancora più importanti da osservare nel fine settimana appena iniziato. Ieri sera intanto è terminata la distribuzione a Ozieri e San Nicola delle mascherine donate al Comune di Ozieri dalla Protezione Civile, con la stessa buona partecipazione riscontrata nella prima giornata. Martedì prossimo sarà la volta di Chilivani, dove le mascherine saranno distribuite nel salone parrocchiale dalle 8.30 alle 14. Le associazioni culturali e sportive riceveranno invece le mascherine in un secondo momento e su richiesta, da inviare mediante mail all’indirizzo della commissione.covid@comune.ozieri.ss.it.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes