Olmedo, avviato l’iter per la rotatoria sulla ss291

Un’opera che metterà in sicurezza l’incrocio con la sp 19 all’altezza di Tottubella La Provincia ha chiesto alla Regione un finanziamento di 500mila euro

OLMEDO. Una rotatoria tra la Ss 291 e la Sp19 bis al posto del pericoloso bivio per Olmedo attualmente situato fra Tottubella e la rotatoria dell’incrocio con la strada dei “Due mari”. Un’idea nata quasi dieci anni fa e che sta cominciando a prendere corpo, dopo un incontro tenuto nei giorni scorsi nel municipio di Olmedo e al quale hanno partecipato il commissario straordinario della Provincia di Sassari Pietrino Fois, il sindaco di Olmedo Toni Faedda e il vicesindaco Tore Siffu, l’assessore comunale ai Lavori pubblici Fabio Pala e alcuni consiglieri della Municipalità della Nurra.

Nell’occasione Pietrino Fois, accogliendo un’istanza presentata nei mesi scorsi dall’amministrazione comunale di Olmedo, ha comunicato di aver predisposto la progettazione preliminare della rotatoria, inoltrando contemporaneamente una a richiesta di finanziamento alla Regione. La cifra richiesta è di mezzo milione di euro, coi quali potrà finalmente essere messo in sicurezza uno degli incroci più pericolosi e trafficati (soprattutto nel periodo estivo) di quella zona, teatro di diversi incidenti, alcuni dei quali molto gravi. «Ricordo di aver cominciato a parlare di quest’opera già quando ero consigliere provinciale nel 2013 – spiega il sindaco Toni Faedda – e la ritengo fondamentale per la viabilità del nostro territorio. Ringrazio la Provincia per esserci venuta incontro e aver capito l’importanza di una rotatoria al posto di un incrocio molto pericoloso. Abbiamo svolto nei mesi scorsi un sopralluogo e avviato adesso la fase della concertazione preliminare, il primo passo per arrivare alla conclusione positiva dell’iter». Nel 2013 la pericolosità di quel tratto di strada era stata affrontata nell’aula del consiglio provinciale, quando lo stesso Faedda insieme ai colleghi consiglieri Ennio Ballarini, Giuseppe Pilo, Piero Fiori aveva presentato un’interrogazione chiedendo che fosse sistemata un’adeguata segnaletica e proponendo anche di prendere in considerazione l’idea di una rotatoria.

Idea che comincia a prendere corpo, anche se parlare di tempistica è comunque ancora prematuro: «Siamo veramente ai primi passi – aggiunge il sindaco –: dobbiamo arrivare ancora al progetto definitivo e a quello esecutivo, poi dobbiamo sperare che la Regione ci conceda il finanziamento». Faedda mostra comunque una certa fiducia: «Sono fiducioso perché quando si arriva ad avviare l’iter e poi lo si segue da vicino, si arriva a completare il percorso e molto spesso è solo una questione di tempo». (r.cr.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes