Karate, promosso il maestro Algisi

L’istruttore ottiene il settimo Dan in remoto nel parco Baden Powell

PORTO TORRES. Un passaggio di cintura in remoto all’interno dell’area verde del parco Baden Powell quello ottenuto dai karateka del Centro studi shotokan Nakayama e dal loro maestro Paolo Algisi. A giudicare gli atleti è stato il maestro Seyed Jamaleddin Nekoofar, 9° Dan, che guida la sigla mondiale Ikai in cui erano presenti anche karateka di Iran, Brasile, Kuwait e Italia.

Il Dan identifica i diversi livelli di abilità o d’esperienza che si possono acquisire in una disciplina delle arti marziali. E il maestro Algisi è stato promosso 7° Dan di Karate, traguardo prestigioso conquistato grazie a una carriera sportiva in crescendo e alle iniziative a carattere sociale messe in campo in questi anni. Gli altri passaggi di cintura sono stati ottenuti da Antonello Murgia (2° Dan), Danilo Camboni Danilo e Francesco Puliga (entrambi 1° Dan). «La commissione ci ha fatto più volte i complimenti per le esibizioni mostrate in remoto – ricorda Paolo Algisi –, e questo dimostra che il Csks Nakayama, nonostante le palestre chiuse e con gli allenamenti fatti all’aperto, ha comunque conseguito un ottimo risultato che ci ripaga dei sacrifici fatti in tutti questi mesi». L’ultima gara agonistica di un’atleta del Centro studi risale ad oltre un anno e il risultato era di quelli pesanti: una medaglia di bronzo per conquistata da Giovanni Sanna all’Open Italian di Ju Jitsu disputati al palasport di Genova. (g.m.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes