«Persone fragili ancora dimenticate»

L’Angsa Sardegna: queste categorie devono essere immunizzate

SASSARI. Continua la polemica sui tempi di vaccinazione delle persone fragili. Le associazioni Angsa ( Associazione nazionale genitori persone con autismo) Sassari Aps, Angsa Sardegna Aps e Diversamente Odv con un comunicato stampa esprimono il loro disappunto: «Mentre in altre regioni le vaccinazioni delle persone fragili sono in una fase avanzata, nella nostra Regione la situazione è anomala – si legge in una nota firmata da Giovanna Tuffu (Angsa Sassaru Aps), Speranza Ortu (Ngsa Sardegna) e Pierangelo Cappai (Diversamente Odv) – . Gli utenti che ne avrebbero più bisogno e dovrebbero essere vaccinati in via prioritaria, non solo stanno rimanendo indietro nelle immunizzazioni ma sembrano quasi “dimenticati”. Chiediamo a gran voce all’assessorato regionale alla Sanità l’applicazione immediata delle ultime “Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-covid” emanate dal Ministero della Salute il 12 marzo che hanno aggiornato le categorie target prioritarie e le fasi della campagna vaccinale».

« Chiediamo con forza, considerati anche i notevoli ritardi, di dare priorità ad alcune categorie di cittadini portatori di disabilità gravi di tipo fisico, sensoriale, intellettivo e psichico e in particolare le persone con disturbo dello spettro autistico, i loro familiari conviventi e coloro che si prendono cura e forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto, genitori/tutori/affidatari così come previsto dalle indicazioni».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes