Assunzioni a Nughedu con il bando Lavoras

Il Comune cerca operai specializzati per la piccola manutenzione nel paese e per il decoro urbano

wNUGHEDU SAN NICOLÒ. Due assunzioni a Nughedu grazie al bando regionale Lavoras, con i cui fondi saranno finanziate in paese delle opere di piccola manutenzione e decoro urbano. Si cercano quindi due operai specializzati in questo tipo di lavori, ed è iniziata la raccolta delle domande con la pubblicazione dell’avviso e della documentazione sul sito istituzionale www.comunenughedusn.it e sul sito Sardegnalavoro nella sezione dedicata all’Aspal. Gli operai saranno assunti a tempo indeterminato per otto mesi, e questa, come spiega il sindaco Michele Carboni, «è un’altra piccola boccata d’ossigeno all’occupazione in paese, quanto mai necessaria soprattutto in questo momento di crisi sociale ed economica che, già endemica, è stata aggravata dalla pandemia».

I due operai che saranno assunti per otto mesi con Lavoras si aggiungono ai dieci lavoratori, assunti per sei mesi, che al momento sono impegnati nei Cantieri Verdi, un’altra opportunità che il Comune di Nughedu non si è lasciata sfuggire, come avviene da anni con grande lungimiranza, per creare in paese occasioni di lavoro e insieme migliorare le condizioni di vivibilità grazie agli interventi eseguiti. Si conosce da tempo il duplice vantaggio di bandi come Lavoras e Cantieri Verdi, ovvero la creazione di opportunità lavorative per i disoccupati unita all’esecuzione di lavori che sono spesso indispensabili ma per i quali è difficile reperire i fondi necessari. Lo ribadisce il sindaco Michele Carboni, che da sempre è un sostenitore di questo tipo di interventi, «che prima di tutto ci consentono di dare sostegno a famiglie in difficoltà a causa della disoccupazione ma che, in aggiunta a questo, sono spesso l’unica occasione per i piccoli paesi - dice il primo cittadino di Nughedu - per eseguire manutenzioni sia nel centro urbano sia nell’agro, nei boschi e nella viabilità rurale. Opere che sono sempre utili ma che in certi casi sono anche urgenti, e che i piccoli comuni come il nostro non sarebbero in grado di finanziare da soli o riuscirebbero a farlo solo dirottando risorse da altri interventi utili al paese o, peggio, pesando direttamente sulle tasche dei cittadini con aumenti di tariffe».

Un tessuto sociale come è quello delle zone interne della Sardegna, dove molte famiglie fanno fatica (e non solo in questi tempi di emergenza sanitaria) a far quadrare i conti, interventi come Lavoras e Cantieri Verdi sono piccoli ma indispensabili palliativi alla crisi. (b.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes