Il Comune aderisce ufficialmente alla fondazione Isola del Romanico

wOZIERI . Si è trasformato in un’occasione per avviare il dibattito sulla riforma degli enti locali, che vede Ozieri coinvolta in modo particolare come “Comune di confine”, ma anche per discutere...

wOZIERI . Si è trasformato in un’occasione per avviare il dibattito sulla riforma degli enti locali, che vede Ozieri coinvolta in modo particolare come “Comune di confine”, ma anche per discutere sulle politiche del Comune per i giovani e per il turismo, la seduta del consiglio comunale di Ozieri svoltasi martedì sera. I due punti ufficiali all’ordine del giorno erano la convenzione con il Comune di Ittireddu per la gestione associata della segreteria generale del Comune, affidata da entrambi gli enti al dottor Antonio Ara, e l’adesione del Comune di Ozieri, come socio fondatore, alla fondazione Isola del Romanico, che coinvolge direttamente già una trentina di Comuni in Sardegna (con una prospettiva di almeno sessanta adesioni) e da subito consentirà di ricevere fondi per alcuni interventi a Bisarcio, ma in apertura di seduta sono emersi numerosi altri temi.

Come lo stato disastroso di via De Gasperi, segnalato dalla consigliera di Progetto Ozieri Bianca Maria Balata e più volte emerso anche in queste pagine, con lavori che si attendono imminenti e che magari inizieranno con il bel tempo, sino a un dibattito sulle politiche per il turismo e i giovani, sollevato dalla consigliera di Progetto Ozieri Adriana Sotgia, che ha visto una discussione accesa e con numerosi interventi di risposta da parte di assessori e consiglieri di maggioranza che hanno difeso alcune scelte dell’amministrazione contestate invece dalla consigliera di minoranza.

Sulla riforma degli enti locali si è aperto il dibattito, che però proseguirà in altre sedi e anche in un consiglio comunale aperto, mentre tra le segnalazioni di apertura c’è stata anche quella del vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Gigi Sarobba, che ha aggiornato il consiglio sulle opere pubbliche recentemente terminate o appena avviate (interventi nelle scuole, nelle abitazioni di edilizia popolare, l’abbattimento delle barriere architettoniche), ma anche l’informativa del presidente del consiglio Gian Luigi Sotgia sullo stato dell’arte dei lavori di efficientamento energetico del municipio, che costringeranno per esempio a svolgere la prossima seduta in una sede diversa dalla sala consiliare, probabilmente la sala conferenze dell’Unione dei Comuni.

Spazio anche agli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica dati dal sindaco Marco Murgia, che ha riferito di un avanzamento abbastanza positivo della campagna vaccinale («sta andando molto meglio rispetto al resto dell’isola», ha detto il primo cittadino), della campagna di screening Sardi e Sicuri («prevista a Ozieri il fine settimana del 17 e 18 aprile») e dello stato dei contagi in città, ancora fermo fortunatamente alle stesse cifre che si contano ormai da un paio di settimane. A Ozieri al momento ci sono 12 persone positive al Covid e 17 persone attualmente in quarantena. (b.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes