E la carrozzina in arrivo non entra nell’ascensore

Presto Giovanni Doro dovrà ricevere dall’Assl una carrozzina basculante che dovrebbe consentirgli gli una migliore qualità di vita. In teoria, perché in pratica potrebbe peggiorargliela. Un paradosso?...

Presto Giovanni Doro dovrà ricevere dall’Assl una carrozzina basculante che dovrebbe consentirgli gli una migliore qualità di vita. In teoria, perché in pratica potrebbe peggiorargliela. Un paradosso? No, ed è presto spiegato il perché. La nuova carrozzella, di dimensioni più grandi di quella che usa attualmente, non entra nell’ascensore della palazzina Area al quarto piano dove l’uomo vive. E questo significa non poter uscire di casa, privandolo così di poter fare una passeggiata e trascorrere almeno qualche ora fuori dalle mure domestiche. Perché nel palazzo fosse installato un ascensore accessibile a un disabile, Giovanni e la moglie Ramona aveva no presentato la richiesta per tempo, già dal giugno del 2020. «Area ci aveva risposto che aveva preso in considerazione la domanda, ma poi non abbiamo ottenuto più alcuna risposta alle nostre sollecitazioni – racconta Ramona Solinas –. E gli uffici di Cagliari a cui mi sono rivolta telefonicamente non rispondono». Quando la carrozzina basculante arriverà, non potrà servire senza un ascensore adatto. Per questo la coppia spera almeno nel buon esito dell’autorizzazione che ha chiesto sempre ad Area ad aprire una portafinestra dall’appartamento su un lastrico solare. «In questo modo Giovanni potrebbe stare all’aria aperta. Ma anche in questo caso aspettiamo il via libera ai lavori da fare».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes