Lo Stintino non molla affonda il San Teodoro e insegue la salvezza

SAN TEODORO. Ennesima sconfitta stagionale, la diciassettesima, per il San Teodoro, superato in casa dallo Stintino. In quella che doveva essere la gara decisiva della stagione i viola hanno ancora...

SAN TEODORO. Ennesima sconfitta stagionale, la diciassettesima, per il San Teodoro, superato in casa dallo Stintino. In quella che doveva essere la gara decisiva della stagione i viola hanno ancora una volta mostrato tutti i loro limiti: attacco evanescente, centrocampo confusionario e difesa in affanno. La manovra viola è sempre stata confusa, senza verticalizzazioni e con troppi passaggi sbagliati. Ora il cammino della formazione gallurese è davvero complicato, con la zona playout distante già 9 lunghezze e la salvezza sembra davvero una chimera. A merito degli ospiti va il fatto di aver capitalizzato al massimo le occasioni da rete: due tiri e altrettanti gol per chiudere la gara e agganciare la zona playout, scavalcando in classifica il Porto Rotondo. La prima nota di cronaca è del 18’ quando Muglia calcia alta una punizione dal limite. Un minuto dopo Verachi manda alta una conclusione di testa su cross di Infante. Al 24’ ci prova Doddo dal limite, ma la palla si perde a lato. Alla mezzora il gol ospite: un errore difensivo dei locali consente a Glorioso di smarcarsi in area e battere Margherito con un preciso diagonale. Il giovane portiere viola lascia poi il campo per infortunio e il tecnico Marziano è costretto a due cambi per mandare in porta Corsi. Nel finale di tempo si perde di poco a lato un calcio di punizione di Verachi. Se possibile la ripresa è ancora più noiosa della prima frazione. Il San Teodoro alza il baricentro, mentre lo Stintino si limita a difendere il vantaggio. La manovra viola è però condita da troppi errori e mancano le conclusioni verso la porta ospite. Molti i traversoni, soprattutto dalla destra, ma la difesa ha sempre la meglio. Lo Stintino si affaccia in area viola al 63’ con un contropiede concluso da Abramovic che però calcia debolmente e Corsi ferma a terra senza problemi. All'80’ la gara si chiude. Ripartenza ospite con Abramovic che smarca Spano in area, il digonale della mezzala non lascia scampo a Corsi e si infila nell'angolo opposto. Inutile il tentativo di reazione del San Teodoro che non riesce mai ad essere pericoloso dalle parti di Selva. E' anzi lo Stintino a sciupare la palla del 3 a 0 nel finale.

Pietro Rudellat

WsStaticBoxes WsStaticBoxes