Domani scatta il Torneo delle Regioni

La Sardegna a Fiuggi se la vedrà con le selezioni di Veneto, Abruzzo e Liguria

CAGLIARI. Dal 13 al 19 aprile si svolgerà a Fiuggi la 58ª edizione del Torneo delle Regioni, la più importante manifestazione del calcio dilettantistico giovanile nazionale a 11, e a cui prenderà parte anche la Sardegna con le rappresentative Juniores, Allievi e Giovanissimi. «Desidero ringraziare anzitutto il Comitato regionale Figc per l’ottima organizzazione e per avere messo a disposizione campi e staff di prim’ordine- dice Gigi Baranta coordinatore delle rappresentative -. Inoltre sono solo da elogiare le società, molto collaborative nel fornire i giocatori ai tecnici, e gli sforzi non di poco conto dei genitori nell’accompagnare i ragazzi ai numerosi raduni che abbiamo fatto a partire dal mese di dicembre (in totale 120) quando abbiamo cominciato la fase di selezione».

«Non vediamo l’ora di scendere in campo - continua Baranta - anche per riscattare le delusioni patite nelle ultime due edizioni, soprattutto con la squadra Juniores, , penalizzata la prima volta dal sorteggio, la seconda dai calci di rigore e sempre per “colpa” del Piemonte. Certo possiamo dire di non avere tralasciato nelle convocazioni nessuna zona della Sardegna, visto che sono rappresentate Gallura, Sulcis, Nuorese, Campidano, Ogliastra, Oristanese, a testimonianza di come in tutto il territorio sardo ci siano giovani validi e con ottime prospettive future. Non è stato facile per i tecnici scegliere i venti elementi da convocare per il Torneo delle Regioni nelle varie rappresentative e soprattutto spiegare a chi non prenderà parte alla manifestazione i motivi della loro esclusione. Verranno a vedere le partite anche procuratori e direttori sportivi di società professionistiche, e chissà che com’era successo l’anno scorso quando cinque giocatori delle nostre rappresentative spiccarono il volo verso il professionismo, anche in questa edizione non accada la stessa cosa. Esordiremo sabato con il Veneto, poi domenica incontreremo la Liguria , e lunedì l’Abruzzo, abbiamo tanta voglia di fare bene e dimostrare tutto il nostro valore», conclude Baranta-

Stefano Serra

WsStaticBoxes WsStaticBoxes