Emozioni e applausi al Gran galà del calcio sardo

Premiate le squadre vincitrici dei campionati e assegnate le benemerenze a dirigenti storici

ARBOREA. Una celebrazione del calcio dilettantistico sardo, in ogni sua forma e categoria. Il Gran Galà del pallone regionale, ospitato nel pomeriggio di ieri dall'Horse Country Resort Congress di Arborea, ha permesso di tracciare un bilancio della stagione appena conclusa, celebrando le compagini vincenti nei rispettivi campionati e quelle emerse per il particolare fair play mostrato in campo.

Dall'Eccellenza fino al torneo amatori, passando per i campionati di Terza, Quarta e Quinta categoria. Riflettori puntati, ovviamente, anche sui campionati giovanili e su quelli di calcio a cinque, maschile e femminile, che hanno confermato la crescita di questo movimento.

Ma la serata ha vissuto anche momenti di particolare emozione. Gianni Cadoni, presidente del comitato regionale della Figc e padrone di casa della serata, ha infatti assegnato le benemerenze regionali a Marco Piras, Angela Mereu, Pino Barila, Mario Cubadda, Antonio Uccheddu e Riccardo Cossu. Figure fondamentali, in particolare nell'ambito del calcio dilettantistico, che hanno legato in maniera indissolubile il proprio percorso di vita alle squadre del proprio paese.

Una cerimonia che ha salutato anche la partecipazione di ospiti illustri come Alessio Musti, commissario tecnico della Nazionale calcio a cinque: «Ho potuto toccare con mano il calore e l'organizzazione di questa terra. Il calcio a cinque, in Sardegna, ha sempre avuto un seguito particolare e l'ho potuto constatare anche quest'oggi parlando con diversi tecnici e giocatori. Tutto questo è fonte di responsabilità oltre ad essere motivo di orgoglio», le parole del selezionatore.

L'evento è stato preceduto da due convegni focalizzati sul Futsal: il primo, di aggiornamento, aperto agli allenatori in possesso di patentino; il secondo, organizzato per i dirigenti, mirato a tracciare un bilancio della stagione appena conclusa e dedicato alla discussione dei programmi futuri e dei contributi per portare avanti le attività.

Stefano Sulis

WsStaticBoxes WsStaticBoxes