Weekend a tutta vela latina a Stintino

Oggi Trofeo Addis e Raduno dei 45, domani la “Regata” con Aivel e Univet unite

STINTINO. Stintino e la vela latina. Un rapporto secolare che non si è mai interrotto. Con i gozzi a vela si trasferirono dall'Asinara le 45 famiglie che diedero vita al borgo. Con un gozzo arrivavano la posta e le provvigioni; a vela si andava sui luoghi di pesca. Dopo l'arrivo del motore alcune barche tennero in efficienza l'armo, diventando piccoli panfili dal sapore antico. Oltre quarant'anni fa fu organizzata, nel 1976, una prima manifestazione informale.

L'idea fu di Italo Negri, per anni presidente del Circolo nautico Torres. Nel 1983 nacque la Regata della vela latina, che quest'anno arriva alla trentasettesima edizione. Ventidue sono invece le edizioni del Trofeo Antonio Addis, dedicato al ricordo di un grande appassionato dell'armo. E compie undici anni il Raduno dei 45, iniziativa del Club Nautico Sottovento che celebra la fondazione di Stintino.

Le tre manifestazioni si terranno nel medesimo fine settimana. Oggi Cnt e Sottovento organizzano il Trofeo Addis, che si disputa in tempo reale, e il Raduno dei 45. Domani l'AVela Tradizionale propone la Regata della vela latina.

E' la prima volta, dopo anni, che le associazioni che si occupano del tema latino a Stintino si coordinano tra loro. Un fatto positivo, come sottolinea Luigi Scotti, socio del Cnt e del Sottovento, responsabile tecnico dell'Aivel (Associazione Italiana di vela latina). «Per il Cnt si tratta di riprendere un percorso. Lo facciamo volentieri, organizzando una veleggiata con gli amici del Sottovento. Nel contempo questa è un'occasione per coordinarsi con l'associazione AVela Tradizionale, favorita dall'avvicinamento tra Aivel e Univet (Unione Vela Tradizionale), che quest'anno hanno dato vita a un regolamento condiviso». Anche Piero Ajello, organizzatore della Regata della Vela Latina, sottolinea la novità: «Un eventuale problema di concomitanze è stato risolto grazie a un atteggiamento di cooperazione, scaturito principalmente dall'attenzione verso gli equipaggi. Siamo felici di questo. Speriamo in una buona partecipazione alle diverse manifestazioni».

Antonio Mannu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes