Campionati a 18 squadre: il calcio sardo fa il pienone

Dall’Eccellenza alla Seconda categoria, mai un così alto numero di partecipanti Ufficiali i ripescaggi. Fa festa la Bittese che sale in Promozione, deluso il Tempio

CAGLIARI. Mentre con il via libera del Governo da ieri tutto il calcio italiano dilettantistico (compresi calcio femminile, futsal, beach soccer, paralimpico e sperimentale. può tornare in campo) grazie alla validaazione del protocollo per la ripresa delle attività proposto dalla Figc, la federcalcio regionale ieri ha ridisegnato la mappa del calcio sardo, per la prossima stagione agonistica.

Tra le principali novità la “crescita” dei campionati di Eccellenza, Promozione e Prima categoria, tutti portati a diciotto squadre. Non era mai successo che i tre principali tornei dilettantistici avessero un numero così alto di partecipanti.

Tutte e 233 le società avevano presentato la domanda d’iscrizione, ma ieri non sono mancate le rinunce, tutte in Seconda categoria. A parte la Fortitudo Guspini, fusa con la Don Bosco, non si sono iscritte Villanovafranca, Sulcis United Villamassargia e Atletico Settimo.

Nel dettaglio, in Eccellenza il 18º posto è stato occupato dal Sant’Elena, prima tra le società non aventi diritto, preferita per la maggiore anzianità al Thiesi: 1957/58 l’anno di nascita dei quartesi, 1965/66 il club del Mejlogu. In Promozione sarà la Bittese ad occupare la casella lasciata libera dal S.Elena. Niente da fare perciò per il Tempio, terzo nella classifica delle ripescabili, dietro anche l’Atletico Narcao. Le novità maggiori arrivano dalla Prima categoria, con cinque ripescate: Pula, Baunese, Macomer, Orani e Ploaghe. Per molte di loro è un ritorno in una categoria che già conoscono. Inoltre sono da segnalare tre fusioni: Gioventù Samassi/ Sanlurese, Fortitudo Guspini /Don Bosco Guspini e Gergei/Isili.

In Seconda categoria tra rinunce e ripescaggi il Comitato regionale ha deciso di riempire gli otto vuoti con le seguenti squadre: Accademia Calcio Sarrabese, Atletico FC Sanluri, Atzara, Gonnesa, Oliena, Orunese, Sardara 1983, Settimo San Pietro, S.Giorgio Flumini.

Definiti anche gli accoppiamenti del primo turno di Coppa Italia di Eccellenza e di Promozione (un triangolare nella prima e quattro nella seconda). Eccellenza: Budoni- Ilvamaddalena (riposa Porto Rotondo); Li Punti-Ossese, Nuorese-Taloro, Bosa-Atl. Uri, Guspini-Ghilarza, Monastir Kosmoto-San Marco Assemini; Idolo-Castiadas, Ferrini- Sant’Elena. Promozione: La Palma MU- Atl. Cagliari; Villamassargia- Monteponi (riposa Cortoghiana); Villasimius- Tortolì; Pro Sigma- Selargius; Seulo- Andromeda (riposa Orrolese); Villacidrese- Gonnosfanadiga; Arborea- Tharros; Fonni- Tonara; Posada- San Teodoro; Bittese- Siniscola; Porto Cervo-Calangianus (riposa Luogosanto); Buddusò- Oschirese; Macomerese- Paulese; Bonorva- Thiesi; Lanteri SS- Usinese; Valledoria- Portotorres (riposa Stintino).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes