Basket, la Dinamo può sorridere nonostante la sconfitta con Milano

Nella partita del trofeo City of Cagliari buoni segnali per coach Pozzecco

SASSARI. È una Dinamo Banco di Sardegna già pronta per gli impegni ufficiali quella che ieri sera, giovedì 20, al suo rientro dopo il lockdown, si è arresa all'Olimpia A|X Armani Exchange Milano nella gara inaugurale della decima edizione del «City of Cagliari». L' 86 a 82 finale al PalaPirastu ha il sapore di un'occasione speciale, quella del basket giocato a cinque mesi di distanza dallo stop forzato, tra facce emozionate, un pò di sana tensione agonistica e il surreale silenzio degli spalti vuoti. Coach Pozzecco parte con Spissu, Gentile, Burnell, Bendzius e Bilan; Milano risponde con Delaney, Leday, Punter, Micov, Hines. Il Banco prova a dettare i ritmi, Milano lavora per migliorare l'aggressività difensiva, così la partita si consuma in un punto a punto che premia la squadra di Ettore Messina, che quest'anno punta dichiaratamente a stravincere, anche alla luce dell'ingaggio di Datome, ieri autore di 10 punti. Al di là della sconfitta, per il Poz «è importante essere ripartiti, e anche se alcuni uomini ho visto grande spirito di sacrificio». Questa sera alle 20.30 in campo Venezia e Milano; sabato 22, sempre alle 20.30, Dinamo-Venezia. (ANSA).

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes