Sostegno al Cagliari, tifosi mobilitati in Sardegna e in tutto il mondo

Un frame del video diffuso dal Cagliari: l'appello di un tifoso da Parigi

Nel momento difficile dei rossoblù un corteo per accompagnare la casa alla squadra e video con l'urlo "Forza Casteddu" da tanti paesi stranieri

CAGLIARI. Momento particolare del Cagliari, che è in crisi, ma nessuna contestazione. Anzi. Tifosi stamattina davanti al centro sportivo dove la squadra è in ritiro in vista della gara con l'Atalanta. Ed è stata una festa di cori di sostegno e di incitamento. Giocatori e mister hanno sentito e gradito. E ha sentito anche anche il presidente Tommaso Giulini, in «clausura» ad Assemini con la squadra. Una situazione quasi anomala se si considera che le squadre, quando c'è una posizione in classifica inattesa e pericolosa, di solito vengono contestate.

Prima della partita ancora un'iniziativa. Il Centro di coordinamento ha infatti organizzato un corteo di tifosi: bandiere al vento e clacson per seguire in auto il bus della squadra nel suo viaggio da Assemini allo stadio Sardegna Arena per giocare alle 15 la partita contro l'Atalanta.

Cagliari, un corteo di tifosi segue il pullman rossoblù da Assemini fino allo stadio

Ma non c'è solo la tifoseria locale mobilitata per stare accanto alla squadra terzultima in classifica e pronta per la sfida con una big del campionato, l'Atalanta. Il «Forza Casteddu» arriva da tutto il mondo. Attraverso i suoi canali social il Cagliari ha diffuso alla vigilia della gara un video che raccoglie i messaggi di sostegno e incitamento arrivati alla squadra da parte dei suoi tifosi.

Dall'Uruguay all'Iraq, dalla Francia a Città del Messico, dal Benin al Belgio, passando per Miami, le Marche, Cagliari e Buenos Aires. Europa, America, Africa, Medio Oriente. Lingue e culture differenti ma la passione per il Cagliari ad unire le centinaia di migliaia di sostenitori rossoblù in giro per il globo.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes