Razzismo, i calciatori e lo staff del Cagliari ci mettono la faccia

I volti su social e manifesti, previsti anche incontri formativi

CAGLIARI. In occasione della XVII settimana d'azione contro il razzismo (21-27 marzo) il Cagliari lancia la campagna: «L'umanità ha un unico volto». Sui canali social rossoblù sará pubblicata l'immagine con i volti della famiglia del Cagliari Calcio. Una rappresentanza della prima squadra - con Joao Pedro, Kwadwo Asamoah e Daniele Rugani - e dei dipendenti della società. Un messaggio di inclusione, accoglienza ed integrazione che campeggerà anche sui banner a led in diversi angoli della città. La settimana proseguirà con degli incontri formativi - sia in presenza ad Asseminello che via web - rivolti ai ragazzi del Settore giovanile. Testimonianze, riflessioni sul razzismo con gli psicologi ed educatori del club, Fabio Zarra e Virginia Marino, e il responsabile dell'Ufficio Antirazzismo della Lega Serie A, Omar Daffe. Parteciperanno i gruppi squadra 2006, 2007 e la Primavera.

Le iniziative ideate del Cagliari si sposano con la campagna «Keep Racism Out», promossa dalla Lega Serie A e l'UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri. «Keep Racism Out» ha abbracciato, innanzitutto, il mondo eSports: all'interno di FIFA21, nella modalità Ultimate Team, i video giocatori di tutto il mondo possono già ottenere la speciale divisa della campagna ed utilizzarla per la propria squadra. Tra i testimonial il difensore rossoblù Diego Godin. (ANSA).

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes