La Dinamo rimonta 16 punti ma crolla nel finale a Treviso

Top scorer per la Dinamo Bilan (17 punti)

Un secondo quarto da brividi e tre rimbalzi offensivi consecutivi concessi nei momenti decisivi condannano la Dinamo sul campo della De’Longhi Treviso, nel matinée della ventiseiesima giornata della serie A di basket. Sul parquet incrociato del PalaVerde, al cospetto della squadra più in forma del campionato, la squadra di Gianmarco Pozzecco perde per 89-85 ma resta saldamente in zona playoff.

Reduci dai problemi fisici legati al Covid-19 e alla lunga serie di impegni ravvicinati, alla settima gara negli ultimi 15 giorni i biancoblù partono discretamente (19-22), ma nel secondo quarto vengono letteralmente spazzati via dalla squadra di Menetti, trascinata da Mekowulu e Sokolowski, che piazza un break di 18-2 va al riposo sul 51-38. Treviso tocca il massimo vantaggio sul +16, 54-38, in avvio del terzo periodo, poi il Banco di Sardegna inizia lentamente ma con costanza a recuperare. Dal 74-64 della terza sirena, i sassaresi mettono la freccia con Gentile sul 78-79 a poco più di 5 minuti da fine partita ed entrano negli ultimi 3’ sull’80-83. A quel punto, complice anche la stanchezza di Bilan e compagni, Treviso trasforma tre rimbalzi offensivi in 8 punti e riprende in mano la gara, chiudendo sull’89-85.

Top scorer per la Dinamo Bilan (17 punti). In doppia cifra anche Bendzius (14), Kruslin (13) e Spissu (10). Prossimo impegno mercoledì al PalaSerradimigni contro Milano.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes